Condividi:

Non si smette mai di imparare.

Questa semplice frase è quanto mai vera quando parliamo di arredo e decoro casa. Non sono campi in cui tutto è immutevole, anzi. C’è sempre qualche novità a cui prestare attenzione e qualche tendenza da scovare.

Il 2019 è volto al termine ed è ora di vedere quali saranno i trend d’arredamento 2020.

Scopriamoli insieme.

Trend d’arredamento 2020: il grande ritorno delle arti e dei mestieri

Il ventesimo secolo è stato per definizione un secolo industriale. La produzione in serie nelle grandi fabbriche ha cambiato completamente il nostro modo di vivere e percepire tutto quello che ci circonda.

La velocità e il bisogno di comprare sono stati dei grandi mantra e continuano a esserlo. Eppure qualcosa sta cambiando, muovendosi verso un nuovo orizzonte.

La riscoperta dell’unicità, dell’imperfezione come segno di esclusività. Ecco quindi che l’artigianalità ed il fatto a mano sono davvero tra i trend d’arredamento più importanti di questo anno nuovo.

Legni grezzi, colori naturali, tessuti dalle stampe speciali. Oggetti che sono degli unicum perché fatti con maestria e pazienza, irripetibili nella linea di produzione. Proprio qui sta la bellezza: sapere di aver scelto uno specchio, ad esempio, che nessun altro avrà. L’unicità del proprio stile rispetto al resto del mercato.

Dove li trovi questi pezzi?

Nei mercatini di paese, nelle fiere del vintage e nei negozi che trattano piccoli brand e aziende artigianali.

Guarda questi pezzi selezionati per un ingresso ad esempio. Un accogliente tappeto in juta intrecciata, sulla quale può trovare posto una consolle svuota-tasche ed uno specchio in legno di pino recuperato.

Bastano pochi oggetti per definire un’area funzionale ma soprattutto dallo stile personale.

Via libera all’astrazione, addio rigore

Un altro trend d’arredamento per il 2020 è proprio l’astrazione. Un richiamo forse all’arte di questo secolo che è sempre meno figurativa e molto concettuale.

Forme di ogni tipo e colore che si fondono e si mischiano per creare trame e decori un po’ fuori dal coro. Colori anche audaci a volte, ma che di sicuro si faranno notare.

Non aver paura di mixare tra loro elementi astratti: le differenti trame dialogheranno bene se avranno come filo conduttore il colore. Tieni sempre ben presenti al massimo cinque colori e dosali per ogni elemento che sceglierai per arredare casa tua.

In questo modo avrai armonia in tutto l’ambiente, anche scegliendo elementi apparentemente diversi tra loro. Una carta da parati a tema astratto ben si accoppia ad un quadro che ne richiami i colori. Con una carta così importante ricorda di imbiancare le altre pareti tinta unita e con colori neutri, per riequilibrare l’insieme. Per finire un bel tappeto: sempre l’ideale quando devi definire un’area e dargli un tocco finale.

L’ultimo trend d’arredo 2020 è l’eclettismo

E’ decisamente lo stile del momento.

Di cosa sto parlando? Dello stile eclettico. Ogni rivista che si rispetti ha ospitato tra le sue pagine una casa arredata in questo stile.

Solo apparentemente di facile gestione, lo stile eclettico richiede un po’ di pratica nel selezionare arredi e complementi di diversi stili e farli dialogare tra loro. Se ben riuscito, un interno eclettico è qualcosa di davvero speciale: un viaggio nel tempo e nei paesi del mondo, il tutto racchiuso tra quattro mura.

Un tappeto etnico ad esempio ben si accosta ad una poltrona e ad un pouf in velluto, che richiamano lo stile moderno. A parete una decorazione in stile industriale che con i suoi colori fa da trait d’union tra i vari elementi.

Quale tra questi trend ti è piaciuto di più?

Tre trend d’arredamento differenti tra loro ma che possono ben convivere. Scelte audaci per interni ben definiti e per chi sa cosa vuole esprimere.

Tu conoscevi già queste tendenze?

Quale vorresti approfondire e portare in casa con te?

 Ti aspettiamo nei commenti!

Letizia Vittoriano – Associazione Nazionale Home Personal Shopper

Condividi:
ManoMano
Autore

Rispondi