Condividi:

Hai mai sentito parlare della graniglia?
Questo materiale da costruzione è tornato in voga negli ultimi anni: si tratta di un cemento lucido tempestato da frammenti di pietre colorate che non viene più relegato soltanto alle pavimentazioni, ma trova impiego nei saloni di design per decorare piani di lavoro, mobilio, carta da parati e oggetti in stile déco.
Ti presentiamo il rivestimento più di tendenza del momento!
In questo articolo te lo proponiamo declinato su un tavolino. A te la scelta di adattare questo tutorial ad altre forme e altri usi, poiché i passaggi restano i medesimi. Sarà sufficiente trovare uno stampo adeguato.

Per realizzare il tavolino fai da te basso in terrazzo, ti occorre:

  • un sacco di cemento bianco e l’occorrente per realizzare il calcestruzzo, quindi sabbia e acqua
  • un piatto tondo e rigido (da usare come stampo)
  • olio vegetale (colza, girasole…) e un ritaglio di stoffa per stenderlo
  • pasta polimerica (in alternativa, è possibile utilizzare anche dei pezzi di mosaico, ma preferiamo questa opzione in virtù dell’ampia gamma di colori e la facilità di levigatura) e uno strumento per spianarla (rullo o anche una bottiglia in vetro)
  • carta abrasiva a grana fine (noi abbiamo usato la carta abrasiva a grana 400)
  • 3 piedini da tavolo basso (in questo caso a forcina, per completare lo stile contemporaneo del nostro tavolo fai da te)
  • filo di ferro con diametro di circa 1 mm
  • 3 ferri per cemento con diametro di 5 mm e una lunghezza inferiore al diametro del piatto (se necessario, tagliare con la smerigliatrice)
  • una pinza
  • un paio di forbici
Tavolino fai da te

Come realizzare il tavolino fai da te in graniglia?

Fase 1: preparare i frammenti colorati da inserire nel battuto di graniglia

Il primo passaggio consiste nella preparazione dei pezzetti colorati che andrai a colare nel calcestruzzo.

In questo caso noi abbiamo scelto della pasta polimerica di vari colori. Questa pasta viene generalmente impiegata nel tempo libero e si presta altrettanto bene alla realizzazione di un tavolino fai da te in graniglia. La gamma di colori a disposizione è molto ampia ed è possibile mescolare varie paste per ottenere nuove sfumature, grazie anche alla facilità di levigatura.

Per la preparazione, spiana la pasta con un rullo liscio o una bottiglia di vetro fino a ottenere una placca piatta e sottile, e falla cuocere seguendo le istruzioni. Una volta raffreddata, semplicemente tagliala con le forbici facendo dei pezzi di varie dimensioni, di qualche centimetro.

Trucchetto: puoi anche mettere in forno i pezzetti e la polvere di pasta polimerica caduti, aggiungendoli poi nel cemento per donare un effetto bucciato ideale nel battuto in graniglia.

Fase 2: preparare lo stampo

Inizialmente, distribuisci abbondante olio vegetale sul fondo e ai lati del piatto con l’aiuto di un panno.
Questo passaggio ti aiuterà a togliere facilmente la base dallo stampo quando il calcestruzzo sarà asciutto.

Disponi poi i frammenti colorati sul fondo del piatto in maniera casuale. In alternativa, puoi anche cospargere la polvere o i pezzettini recuperati nella fase precedente.

Fase 3: posare i piedi del tavolo

Posiziona i piedi in modo da farli appoggiare sui frammenti colorati, facendo attenzione che siano in correttamente allineati e proporzionati rispetto al centro del piatto.

Tavolino fai da te

Fase 4: aggiungere i ferri per cemento

Disponi i ferri a stella unendoli con l’aiuto del filo di ferro e delle pinze. Questa fase è essenziale se le dimensioni del tavolo sono notevoli, in quanto i ferri servono a rinforzare la struttura del tavolo evitando che possa rompersi.

Poggiali semplicemente al centro del piatto facendo attenzione a non farli sporgere dallo stampo.

Fase 5: colare il calcestruzzo

Prepara il calcestruzzo senza ghiaia e con una consistenza relativamente liquida, seguendo le indicazioni del produttore, quindi colalo nello stampo. Verifica che penetri in tutte le aree dello stampo, in particolare sotto i piedi. Picchietta leggermente lo stampo per togliere le eventuali bolle d’aria e controlla che il piatto sia ben liscio. Se necessario, aggiungi dei blocchetti di riscontro.

Trucchetto: se desideri un tavolo con base colorata, tingi il calcestruzzo in massa con l’aiuto di pigmenti.

Attendi che il tavolo sia completamente asciutto.

Fase 6: lucidare il tavolino

Quando il calcestruzzo avrà fatto completamente presa, toglilo dallo stampo, generalmente dopo 24 o 48 ore a seconda delle condizioni climatiche. Potrebbe essere necessario levigarlo leggermente per conferirgli l’aspetto lucido della graniglia. Per questa operazione, usa la carta abrasiva a grana fine o della carta abrasiva all’acqua.

Tavolino fai da te

Ed ecco che il tavolo fai da te è pronto!

Tavolino fai da te

Cerchi ispirazione per un altro design? Scopri il tavolino fai da te su pallet o il tavolo apri e chiudi per il balcone.

Condividi:
ManoMano
Autore

Rispondi