Condividi:

Fiori di tutte le dimensioni, divani imbottiti, pezzi all’uncinetto, ricami e volant, poltrone di vimini… tutto ciò che vedevi da piccolo a casa dei nonni sta per tornare di grande attualità. 

Nell’interior design dopo anni di regno incontrastato dello stile minimalista e quindi di rigidità visiva tra bianchi, neri e linee rette, inizia a fare la sua comparsa il grandmillenial o granny chic, uno stile di stampo tradizionale che mira a riproporre il gusto delle nostre nonne, ma con in più un tocco di raffinatezza e d’avanguardia. Se vuoi sapere in cosa consiste esattamente questa nuova tendenza e come decorare la tua casa in questo stile, ti invitiamo a fare attenzione e prendere nota.  

Lo stile grandmillenial nasce da una generazione stanca della monotonia e della sobrietà delle ultime tendenze decorative, desiderosa di trasmettere invece al mondo la propria personalità, i propri gusti e le proprie esperienze creando degli ambienti eleganti e sofisticati, ma allo stesso tempo pieni di ricordi e momenti felici. È uno stile audace, combina perfettamente la decorazione d’avanguardia con pezzi vintage che hanno una storia da raccontare, cerca di farsi notare attraverso stampe di grandi dimensioni e colori audaci e vibranti. È perfetto per gli amanti dello stile classico con una preferenza per la tradizione, ecco quali sono gli elementi principali di questa nuova tendenza:

Stampe XL 

Lo stile grandmillenial vuole catturare lo sguardo, ne sono prova i motivi stampati che ricoprono divani, poltrone e sedie. I motivi floreali, con animali o qualsiasi motivo botanico assumono particolare rilevanza e li possiamo trovare sia nei tessuti che nelle carte da parati utilizzate per rivestire pareti e sfondi di mobili. 

Suggerimento: osa nel mescolare e sovrapporre fantasie diverse, gioca e crea diversi strati di cuscini su divani e letti. 

Colori accesi

Ormai è chiaro che le tonalità neutre che avevano lo scopo di dare un tocco discreto e sottile alla stanza sono ormai sorpassate. Il grandmillenial cerca di armonizzare gli ambienti optando per colori vivaci e suggestivi: utilizza il celeste, il rosa, il giallo nella loro massima saturazione. Ne sono un esempio le coperte a quadri fatte a mano all’uncinetto in diverse tonalità che possiamo posizionare ai piedi del letto oppure i cuscini con fiori ricamati in diversi colori. 

Pezzi storici

Il grandmillenial non vuole utilizzare elementi di arredamento moderni in stile retrò, ma è alla ricerca di quei pezzi vintage che, a parte l’estetica, abbiano davvero una certa età e una storia da raccontare. Che siano ereditati, recuperati dalla casa della nonna o addirittura acquistati in un negozio di antiquariato, delle stoviglie in porcellana inglese, un grande tappeto Kazak o un’antica poltrona in vimini potrebbero essere i primi pezzi per introdurre lo stile granny chic nella tua casa. 

Tornano di moda balze, volant e nappine

Se pensavi che gli eccessi nei tessili per la casa fossero passati alla storia, niente di più sbagliato! Seppur con uno stile molto più casual e contemporaneo, il grandmillennial ripropone divani e letti rifiniti con gonne con faldoni fino a terra e i cuscini con bordi ricamati e volant. Gonne e balze possono essere molto funzionali se utilizzate per nascondere elementi che non vogliamo mostrare, come il sottolavello o nei mobili della cucina.

Suggerimento: scegli delle nappe colorate per decorare le maniglie dei mobili e per dare un tocco vintage ai tuoi cuscini.

Pareti con personalità

Il detto “less is more” non rientra nel concetto grandmillenal, è facile quindi trovare pareti adornate da bellissime carte da parati e, a loro volta, riempite di quadri con vistose cornici barocche e dorate. I temi più ricorrenti? Possono essere diversi come foto di famiglia, dipinti ad olio, stampe a tema botanico o, nel più classico stile inglese, ritratti di cani.

Condividi:

Rispondi