Condividi:

Sanitari sospesi: tutto quello che vorresti sapere

Se ti stai informando su questo tipo di sanitari, forse, è perché sei pronto ad un cambiamento.
Ho incontrato molte persone affascinate dalla possibilità di installare i sanitari sospesi, ma allo stesso tempo incerte sui vantaggi di questa scelta.

Quali sono i pro e i contro dei sanitari sospesi?

VANTAGGIO #1: PIÙ IGIENICI

Questo beneficio è probabilmente uno dei più apprezzati: se sei un maniaco della pulizia e dell’ordine avrai pane per i tuoi denti.

Come hai visto dalle foto i sanitari non hanno alcun contatto con il pavimento (sono fissati al muro). Questo vuol dire che non sarà necessario utilizzare il silicone (che col tempo si sporca e si deteriora) e, cosa altrettanto importante, potrai pulire agevolmente tutta la superficie del pavimento.

VANTAGGIO #2: SENSO DI LEGGEREZZA E LUCE

È proprio così. Alcuni bagni dotati di sanitari sospesi trasmettono una sensazione di “lieve ed impalpabile arredo”. Inoltre la luce ha la possibilità di diffondersi “senza ostacoli” su tutta la superficie calpestabile.

VANTAGGIO #3: SCARICO PIÙ SILENZIOSO

Nel caso dei sanitari sospesi gli scarichi sono tutti a parete, anziché a pavimento.
Tradotto? Sono più silenziosi.

VANTAGGIO #4: MINORE INGOMBRO

Rispetto ai classici sanitari a pavimento ai quali sarai abituato anche tu, quelli sospesi occupano meno spazio (in profondità) perché sono appoggiati alla parete. Questo invece è un tradizionale wc a terra, staccato dal muro:

Ti da fastidio lo spazio tra sanitario e muro? (che tra l’altro si sporca e rende difficile la pulizia a causa del tubo).

Puoi sempre valutare i sanitari a pavimento filo muro (più avanti vedrai qualche esempio).

VANTAGGIO #5: AMPIA SCELTA

Quando arrivarono sul mercato non c’era molta scelta. Adesso è l’esatto contrario: hai una valanga di proposte a tua disposizione. Potrai decidere design, colori, tecnologia…praticamente le opzioni sono illimitate.

Ma esistono purtroppo anche dei contro da valutare per l’acquisto dei sanitari sospesi. Quali sono?

SVANTAGGIO #1: MAGGIORE MANODOPERA/COSTI

Se ristrutturi un vecchio bagno, quasi sicuramente i sanitari saranno a pavimento. Di conseguenza anche lo scarico wc sarà a pavimento.

Tuttavia l’installazione dei sanitari sospesi richiede una modifica dello scarico (da pavimento a parete).

Questo vorrà dire maggiore manodopera e quindi, in media, un costo lavori un pò più alto rispetto a wc e bidet a terra.

SVANTAGGIO #2: SPESSORE PARETE

Ti sei già innamorato dei sanitari sospesi?
Devi prima sapere che il montaggio richiede un’altra condizione da rispettare (oltre alla modifica dello scarico). Mi riferisco allo spessore della parete. Questo tipo di sanitari scarica il peso sul muro (anziché sul pavimento), quindi per il fissaggio sarà necessario uno spessore parete di almeno 12 cm. Diversamente, c’è il rischio che wc e bidet abbiano un cedimento. E se la tua parete non ha lo spessore richiesto ma vuoi comunque i sanitari sospesi?
Ci sarebbe un’alternativa. Potresti creare una paretina che ospiti i sanitari (solo per la zona wc/bidet, non per tutta la lunghezza del bagno). Ecco un esempio:

In questo modo potrai avere i sospesi, anche se ovviamente perderai qualche centimetro in profondità.

Domanda: i sanitari sospesi quanti kg reggono?

Tieni conto che per l’installazione è necessario utilizzare delle apposite staffe, che hanno il compito di reggere wc e bidet. Alcune aziende propongono una cassetta di scarico con incorporate le staffe:

Quella qui sopra è una delle cassette dell’azienda Geberit, che garantisce una portata di carichi fino a 400 kg. Spero che questo dato ti abbia rassicurato!

Sanitari a terra: il classico cosa ti può offrire?

Scegliendo i sanitari a pavimento rimarrai sul tradizionale. La maggior parte di noi è cresciuta in case con wc e bidet poggiati a terra, e non ha nessuna intenzione di passare a qualcosa di nuovo. Quel che è certo è che “tradizione”, in questo caso, non vuol dire per forza “noioso”.

Nella galleria qui sotto puoi vedere qualche esempio:

Ecco pro e contro dei sanitari a terra.

VANTAGGIO #1: DISTRIBUZIONE DEL PESO OMOGENEA

Il peso viene scaricato sul pavimento, e questo conferisce anche un senso di stabilità e sicurezza.
L’impatto visivo comunica solidità da tutti i pori.

VANTAGGIO #2: RAPIDITÀ DI MONTAGGIO

Si poggiano i sanitari sul pavimento, si collegano con appositi tasseli…et voilà.
Le operazioni di montaggio sono più rapide e, almeno in teoria, anche il costo della manodopera è un pò inferiore (oltre al fatto che non saranno necessarie le staffe).

VANTAGGIO #3: AMPIA SCELTA

Ti dicevo che rimanere sul tradizionale non significa “essere noiosi”. Le proposte in fatto di sanitari a terra sono parecchie, di diverso design e adatti a qualsiasi esigenza.

Nella galleria hai visto solo alcuni esempi, ma le offerte sono molte.

E i contro?

SVANTAGGIO #1: MENO IGIENICI 

Questo è dovuto al fatto che c’è una zona di contatto tra sanitario e pavimento. Una zona dove viene passato il silicone che, col tempo, tende a consumarsi e a sporcarsi.

Sanitari sospesi o a terra? Le conclusioni

In questa guida ho cercato di affrontare l’argomento nel modo più chiaro e diretto possibile, stando attento a non tralasciare nulla.

Se hai ancora delle domande ti invito a lasciare un commento all’articolo, e riceverai una risposta.

Prima di salutarti volevo fare qualche precisazione:

◼︎ i sanitari sospesi non sono meglio di quelli a terra (e viceversa), conta solo ciò che è meglio per te;
◼︎ se il tuo bagno è piccolo (e devi recuperare centimetri) vanno bene sia i sospesi che quelli a terra, purché quest’ultimi siano a filo muro;
◼︎ il rifacimento del bagno va programmato: non aspettare l’ultimo secondo!
◼︎ se stai per ristrutturare il bagno valuta l’installazione di un idroscopino;
◼︎ puoi vedere i video relativi all’argomento “bagno” nella playlist del mio canale Youtube

Ringraziamo Lorenzo di Voglia di Ristrutturare per questo interessantissimo articolo. Scoprite il suo Blog!

Condividi:
ManoMano
Autore

Scrivi un commento