Condividi:

Il problema dei rifiuti è una delle tematiche più delicate dei nostri tempi. L’aumento esponenziale dei consumi procapite, ha generato una crescita direttamente proporzionale della produzione di rifiuti. La comunità mondiale ha dovuto mobilitarsi e cercare una soluzione a questa problematica! E’ per questo che dagli anni settanta, si è cominciato a parlare di riciclaggio e di raccolta differenziata.

Perchè è importante riciclare?

Sicuramente avete sentito parlare del concetto di Sviluppo Sostenibile. Questa definizione è stata ufficialmente coniata nel 1987 all’interno del rapporto “Our Common Future” dalla Commissione mondiale per l’ambiente e per lo sviluppo del Programma della Nazioni Unite per l’ambiente. Secondo le Nazioni Unite, lo sviluppo sostenibile è quello sviluppo che permette di assicurare «il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di realizzare i propri». Si tratta dunque di creare un equilibrio tra lo sviluppo economico e il rispetto degli ecosistemi naturali e sociali.

Il riciclaggio è uno dei pilastri fondamentali dello Sviluppo Sostenibile, perchè permette di dare una seconda vita alle risorse naturali e non. Le risorse non sono infinite ed è compito di ognuno di noi salvaguardarle!

La produzione di ogni materiale che utilizziamo quotidianamente richiede l’utilizzo di differenti risorse. Attraverso il riciclaggio, l’uso di queste risorse diminuisce in maniere incredibile:

  • Per produrre 1 Kg di plastica vengono usati 17,5 Litri di acqua, 2 Kg di petrolio e vengono immessi nell’atmosfera  idrocarburi, anidride carbonica e monossido di carbonio. Calcolando che in media ogni persona consuma circa 35 Kg di plastica ogni anno, in una città come Roma (con più di 2,5 Milioni di abitanti)  se questa plastica venisse totalmente riciclata, si potrebbero risparmiare circa 300.000 tonnellate di petrolio e carbone;
  • Per produrre una tonnellata di carta, sono necessari 15 alberi, 450.000 litri d’acqua, 7.500kWh di corrente elettrica. Per produrre invece la stessa quantità di carta riciclata, non c’è bisogno di abbattere nessun altro albero, l’acqua utilizzata si riduce vertiginosamente (Solo 1.800 Litri) e 2.700 Kwh di corrente elettrica;
  • Per produrre 1 Kg di alluminio, sono necessari 15 kWh di corrente elettrica. Se invece si vuole produrre 1 Kg di alluminio riciclato, sono necessari solo 0,8 kWh di corrente.

venn

Cosa possiamo fare tutti i giorni?

Ognuno di noi deve fare qualcosa per l’ambiente e per le generazioni future. E per fare ciò si può cominciare da piccole pratiche domestiche.

La raccolta differenziata consiste in un sistema di raccolta de rifiuti in relazione alla natura degli stessi  (carta, umido, vetro, plastica, alluminio). Ogni persona può fare la raccolta differenziata a casa propria, non sono necessari grandi spazi. Ci vuole solo attenzione e un po’ di pratica!

In Italia, ad oggi, solo il 33% dei rifiuti ubrani viene riciclato, mentre in Europa la media è del 42%. Secondo Legambiente, la regione in Italia più virtuosa in termini di raccolta differenziata è il Veneto, seguito da Friuli Venezia Giulia e Trentino.

Come fare la raccolta differenziata?

Fare la raccolta differenziate sta diventando obbligatorio in molte città italiane. Non fatevi trovare impreparati!

Bastano cinque colori per fare la differenza:

Verde: Vetro

bidone-in-pvc-quadro-colore-verde-con-ruote-120lt-p140120e-P-865271_1

Marrone/Rosso: Organico

pattumiera-con-ruorte-con-coperchio-colore-rosso-lt-80-P-1053853_1

Giallo: Plastica

pattumiera-120-lt-carrellata-da-giardino-per-esterno-giallo-P-1053293_1

Bianco: Carta e cartone

pattumiera-120-lt-carrellata-da-giardino-per-esterno-bianco-P-1050613_1

Blu: Alluminio

pattumiera-120-lt-carrellata-da-giardino-per-esterno-blu-P-1050614_1

Ognuno di noi può fare la DIFFERENZA!

Condividi:
ManoMano
Autore

Scrivi un commento