Hai bisogno di un tavolino per il soggiorno? Sei alla ricerca di un pezzo originale e ti piace lo stile nordico? Se così fosse, non perderti questo tutorial per realizzare il tuo personalissimo tavolo con tubi di rame in stile scandinavo.

Questo tavolino fai da te riunisce tre caratteristiche dello stile nordico: geometria, combinazione di materiali (legno, metallo e marmo) e colori metallici (rame). Inoltre, la sua struttura geometrica unica si basa sulla tecnica dell’Himmeli. Questa tecnica tipica della Svezia e della Finlandia, consiste nel creare diverse forme geometriche con tubi sottili.

Materiale:

  • 30 tubi di rame di 30 cm di lunghezza e 12 mm di spessore. Facoltativamente, possono essere utilizzati tubi in alluminio o in PVC, purché siano rigidi e resistenti
  • Tavola di pino (40cm x 40cm minimo). Si può anche utilizzare un pannello di compensato
  •  Vinile adesivo effetto marmo
  •  Vernice spray color rame
  •  Vernice satinata in spray
  •  Corda in polipropilene
  •  Tagliatubi
  •  Sega da traforo
  •  Cacciavite
  •  Nastro adesivo
  •  Graffette di plastica per tubi. Possono anche essere utilizzati morsetti per fissarlo al muro
  •  Fascette
  •  Metro
  •  Righello
  •  Matita
  •  Forbici
  •  Carta vetrata: grana media (120) e grana molto fine (300 o più)

Per realizzare questo tavolino è necessario seguire la seguente procedura:

Fase 1: Tagliare i tubi di rame

In primo luogo, avrai bisogno di 30 tubi di rame lunghi 30 cm ciascuno. Questi tubi saranno utilizzati per realizzare l’icosaedro che sarà la base del tavolo. Per questo, il tubo dev’essere misurato e tagliato con il tagliatubi.

Fase 2: realizzare un icosaedro con i tubi

Inizia unendo i tubi con la corda in polipropilene. Questo materiale è abbastanza resistente e ne impedirà la rottura o che la stessa si tagli con i bordi.   

Scegli una superficie sufficientemente grande per unire tutti i tubi (per esempio, il pavimento), in modo da formare la figura seguente:

 

Successivamente, lega la corda nei punti segnati sullo schema che vedrai qui di seguito: i vertici con lo stesso numero devono essere uniti insieme.

Inoltre, per rafforzare l’unione dei vertici, aggancia le fascette intorno alle corde. Questa fase richiede un pò di pazienza, ma alla fine avrai il seguente risultato.

Fase 3: tagliare la tavola a forma di esagono

Per tagliare la tavola di pino a forma di esagono devi misurare sei lati da 22 cm ciascuno.

Successivamente, taglia gli angoli in eccesso con la sega da traforo. Un trucco per far si che non si creino schegge di legno è posizionare del nastro adesivo sulla linea di taglio.

Con la carta vetrata a grana media, leviga i bordi finché non diventino lisci.

Infine, leviga l’intera superficie con la carta vetrata a grana fine per renderla omogenea e aprire i pori prima della verniciatura.

Fase 4: decorare la tavola

Per decorare la tavola, copri parzialmente l’esagono in legno in modo che sia visibile solo un triangolo. Successivamente, coloralo con uno spray color rame.

Una volta che la vernice si è asciugata, rivesti con il vinile adesivo effetto marmo la diagonale che va dal primo vertice fino al quarto.  

Infine, proteggi il legno su entrambi i lati applicando un paio di mani di vernice spray satinata, tranne che sulla zona rivestita con il vinile.

Otterrai come risultato una tavola che sembra una combinazione di diversi materiali: legno, metallo e marmo.

Fase 5: Avvitare la tavola sulla base

L’ultima fase è quella di fissare la tavola in legno sull’icosaedro. Per fare questo, innanzitutto avvita le clip di plastica alla parte posteriore della tavola.

Infine, inserisci uno dei triangoli che formano l’icosaedro alle clip di fissaggio.

Dopo aver seguito tutte le fasi di cui sopra, sarai riuscito a creare il tuo tavolo fai da te con i tubi di rame.

Ora non ti resta che posizionarlo nell’angolo della casa che più preferisci!

Cosa ne pensi di questa idea? Vuoi provare a creare il tuo tavolo in stile scandinavo con tubi di rame? Se segui le fasi descritte in questo tutorial, ci riuscirai!

 

 

Autore: Mª Luz Santander

 

Author

Leave a Reply