Condividi:

I quadri di foglie sono un classico dell’arredamento moderno. Con i loro colori vivaci, lo stile minimal, i disegni e le stampe naturali, si adattano senza difficoltà ad ogni zona della casa, arricchendo l’ambiente ma  con  un impatto leggero sulle pareti. Sono però talmente diffusi ormai, che il rischio di trovarne due uguali in case diverse è abbastanza alto. E allora se, come me, amate questi motivi naturali  ma al tempo stesso volete distinguervi con quadri  unici e personalizzati, potete realizzarne alcuni con le vostre mani, utilizzando vere foglie raccolte in giro.

Andiamo a vedere come!

Quadri di foglie fai da te
Quadri di foglie fai da te

Occorrente:

Procedimento:

Step 1

Per prima cosa, trovate delle belle foglie verdi da conservare! Io ho deciso di mettermi all’opera con questi quadri subito dopo il mio matrimonio; avevo ricevuto mazzi fioriti e piante di ogni tipo e ci tenevo a conservarle in qualche modo. Così, ho pensato a questo progetto!

Se anche voi volete tenere qualche foglia di un bouquet o di un mazzo di fiori ricevuto per un’occasione speciale, ricordatevi che dovrete “lavorarla” quando è ancora verde e non aspettare che secchi da sola.

Fiori e foglie raccolti in una cassetta
Recuperate le foglie in natura o da mazzi di fiori che vi sono stati regalati

Step 2

Scelte le foglie che volete conservare, munitevi di carta da forno e ferro da stiro. Sì, avete capito bene! Dovrete distendere con attenzione le vostre foglie tra due fogli di carta da forno e stirarle (senza l’utilizzo del vapore) fino ad appiattirle completamente. E’ un procedimento che va effettuato con calma per non rischiare di rovinare le foglie o di dargli una piega sbagliata. Nel corso della stiratura sentirete probabilmente un cattivo odore; non preoccupatevi, è tutto normale!

Stiratura delle foglie
Stirate le foglie tra due fogli di carta da forno

Le foglie, grazie alla stiratura, perdono tutta l’acqua che contengono e seccano molto velocemente. Questo metodo ha il grande vantaggio di conservare quasi completamente il colore verde delle foglie, che normalmente (facendo seccare le foglie in un libro o con altri metodi più tradizionali) si perde. Inoltre, è perfetto per chi non ha pazienza, per chi vuole mettersi subito all’opera e quindi, per chi vuole evitarsi un’attesa di settimane per l’essiccatura delle foglie.

Foglie stirate tenute in mano
Otterrete una foglia secca, ma verde

Step 3

Stirate tutte le foglie che desiderate conservare, prendete una cornice (o anche più di una, se come nel mio caso volete fare una composizione di quadri). Una volta aperta la cornice troverete all’interno un foglio che fa da protezione tra il retro e il vetro.

Cornice per quadri e foto
Scomponete la cornice

Potete utilizzarlo per realizzare un rettangolo delle stesse dimensioni su un cartoncino a vostra scelta. E’ sufficiente infatti poggiare il foglio sul cartoncino, tracciarne il contorno con una matita e ritagliare la sagoma ottenuta. Io ho scelto di utilizzare un cartoncino di colore bianco, ma la scelta è completamente libera in base all’effetto finale che volete ottenere. Se vi serve qualche consiglio in merito sappiate che tra i colori che meglio si abbinano al verde ci sono l’arancione e il rosa, perché fanno contrasto e permettono al verde (in questo caso alle foglie) di risaltare.

Disegno e taglio del cartoncino
Disegnate un rettangolo sul cartoncino e ritagliatelo

Step 4

In ultimo, realizzate una scritta da inserire all’interno del vostro quadro. Potete realizzarla a PC come ho fatto io, ma se siete molto bravi con il lettering, potete farla a mano su un foglio classico o direttamente sul cartoncino appena ritagliato.

Scritta a pc
Realizzate una scritta a pc e stampatela

Step 5

A questo punto avete tutto ciò che vi occorre per comporre il vostro quadro di foglie. Mettete la cornice a faccia in giù sul tavolo da lavoro e andate ad inserire nell’ordine (e tutto con la parte frontale rivolta verso il basso) le foglie stirate, la scritta, il cartoncino e in ultimo il retro della cornice.

Assemblaggio quadro
Ricomponete la cornice nell’ordine prestabilito

Non vi resta che chiudere i gancetti già presenti sul retro della cornice, ed ecco pronto il vostro quadro di foglie personalizzato! Potete realizzarne moltissimi con tutti i tipi di foglie che vi vengono in mente. Inoltre, quando siete stanchi della fantasia dei quadri, potete aprire la vostra cornice e sostituire le foglie con altre che in quel momento vi piacciono di più, o che sono più adatte alla stagione (ad esempio in autunno potete utilizzare delle belle foglie rosse, gialle e arancioni).

Quadri di foglie fai da te conclusi
Decorate a piacere le stanze della vostra casa!

Insomma, come avete visto è davvero semplicissimo. Allora fatevi una bella passeggiata nella natura, recuperate qualche fogliolina e liberate la vostra creatività!

Tati’s Things

Vuoi altre idee per decorare la tua casa? Guarda anche Come riciclare una porta in legno in un attaccapanni decorativo

Condividi:
Autore

Rispondi