Condividi:

Oggi la lavanderia in casa è diventata una stanza da sogno.

Da luogo mistificato e nascosto, a luogo desiderato e degno di attenzione.

C’è poca informazione riguardo a quelle che sono le misure minime per organizzare la lavanderia di casa in modo che sia pratica e funzionale. Con questo post vogliamo aiutarti a passare in rassegna una serie di casistiche e trovare così il modo migliore per organizzare la tua lavanderia.
Cominciamo.

Organizzare la lavanderia in casa in meno di un metro quadro

Prima di cominciare è necessario sfatare il mito che per una lavanderia da sogno sia necessario avere a disposizione una stanza da 6 metri quadri.
Non è vero.

Per avere tutto il necessario per lavare e asciugare è necessaria una parete da 140 cm di larghezza per 270 cm di altezza. In larghezza considera i 60 cm di ingombro della lavatrice più almeno altri 10 cm per far entrare con agio l’elettrodomestico. Nello spazio restante potrai inserire un cestino portabiancheria bello capiente, magari uno di quelli che sia già diviso in più comparti.

lavanderia in casa

Sfrutta al massimo tutto lo spazio verticale che hai, altrimenti questo spazio lavanderia perderà la sua magia. Se non puoi stare senza asciugatrice, allora sopra alla lavatrice prevedi questo pezzo.

Altrimenti attrezza lo spazio sopra con stendibiancheria retrattili a parete, da aprire all’occorrenza. Ce ne sono di bellissimi che quando sono chiusi sembrano dei quadri per cui puoi divertirti a sceglierne uno che sia a tema con il tuo stile e che abbia un soggetto grafico che davvero ti piace.

Ma anche mensole a più non posso da attrezzare con cestini di ogni forma, da riempire con detersivi e biancheria asciutta e pulita.

Questa parete attrezzata può essere arredata con un’armadiatura su misura che vada a sfruttare al massimo ogni centimetro della parete prescelta, oppure con un sistema di stand appendiabiti in acciaio regolabili dotati di montanti da fissare a pavimento e soffitto e da installare tutto intorno ai tuoi elettrodomestici.

Una lavanderia super organizzata in 3 metri quadri

Se lo spazio che hai a disposizione è leggermente di più, diciamo una piccola stanza, allora possiamo aumentare le aspettative.

L’ideale sarebbe avere a disposizione una stanza come un ripostiglio, che abbia una finestra. L’aerazione naturale come sai è quanto mai importante quando si stende in casa per evitare condensa e problemi di umidità.

Se hai due pareti completamenti libere, lunghe almeno 120 cm, potresti attrezzarle in questo modo. Una parete sarebbe occupata per circa 70 cm dalla colonna lavatrice (e asciugatrice, se non puoi farne a meno). Di fianco è sempre comodo avere un piccolo lavatoio dove poter smacchiare camicie e capi ostinati che richiedono particolari trattamenti prima di essere messi in lavatrice. O semplicemente un posto dove appoggiare il bucato prima di stenderlo.

Non è necessario che sia grandissimo il lavatoio, ne basta anche uno da 45 cm di larghezza per 50 di profondità, che abbia spazio a sufficienza sotto per i detersivi.

Come cesto portabiancheria te ne propongo uno davvero originale, utile soprattutto per chi ha poco spazio. Si tratta di un cesto in bambù a parete con apertura click clack che occupa davvero pochissimo spazio in profondità.

Nell’altra parete, quella di fronte, prevedi tutta una serie di ganci a parete che ti saranno comodi quando dovrai stendere le camicie, i vestiti e i cappotti e quando avrai finito di stirare. Lo spazio per appendere vedrai che non sarà mai abbastanza.

Ricorda che qualche bel quadro e qualche bella stampa non possono mancare, perché anche la lavanderia deve essere un luogo piacevole in cui non sentirsi schiavi!

Organizzare la lavanderia in 5 metri quadri, con tutto quello che sogni

L’ultima casistica di cui ti parlo è quella meno diffusa, sfortunatamente, perché al giorno d’oggi è difficile trovare case così grandi da avere una stanza intera da dedicare alla sola lavanderia e stireria.

Ma se questo dovesse essere il tuo caso, come dovresti organizzarla perché sia funzionale e pratica?

Innanzitutto considera sempre almeno 70 cm per la lavatrice ed eventuale asciugatrice. Direi altrettanti 60 cm per un lavatoio che abbia al di sotto un cesto porta biancheria, di modo da avere tutto in un solo posto. Al di sopra del lavatoio bisogna prevedere mensole sulle quali porre i detersivi che si usano abitualmente per i lavaggi.

E dove mettere tutta la biancheria pulita in attesa di essere stirata o riposta? Ci sono diverse opzioni. Una semplice rella appendiabiti con una mensola al di sotto, da spostare liberamente per la stanza, ma che sia almeno 90 cm larga.

lavanderia in casa

Oppure una soluzione più complessa che ti permetta di assolvere a più funzioni.

Se ad esempio l’idea del lavatoio con annesso cesto porta biancheria non ti piace, ho un’altra idea per te. Potresti optare per uno stand porta abiti che abbia annessi dei cesti porta biancheria a più scomparti. In questo modo riusciresti a semplificare anche le operazioni di suddivisione del bucato. Questo stesso stand prevede numerose mensole sulle quali posizionare la biancheria stirata e ganci laterali sui quali appoggiare capi lunghi o delicati.

Una soluzione perfetta per chi ha molto spazio in cui muoversi e vuole davvero fare le cose per bene.

Ricordati sempre i ganci a parete e almeno 60 cm di spazio per muoverti agilmente intorno all’asse da stiro.

Hai avuto abbastanza spunti?

Si potrebbe parlare della lavanderia in casa per giorni e giorni. Quale di queste idee si avvicina di più alla tua situazione a casa?

Come l’hai organizzata da te?

Speriamo davvero che questi nostri consigli ti siano stati utili per trovare spunti pratici per le tue attività quotidiane! 

Valentina Di Roma – Associazione Nazionale Home Personal Shopper

Condividi:
ManoMano
Autore

Rispondi