Condividi:

I pensili della cucina sono pezzi fondamentali per riporre alimenti e oggetti di uso quotidiano.

É davvero difficile riuscire a pensare una cucina senza questi elementi, perché il caos è dietro l’angolo.

Ma anche quando ci sono i pensili è facile arrendersi alla disorganizzazione, soprattutto se non si hanno i giusti pezzi. Ed ecco che arriva in soccorso questo post con un elenco di pezzi must have per organizzare i pensili della cucina .

Dei salvavita che ottimizzeranno i centimetri permettendoti di avere tutto a vista.

Organizzare i pensili della cucina attraverso una stratificazione intelligente

Il problema nell’utilizzare i pensili in tutta la loro altezza senza dover prendere la scala per ricordarsi cosa c’è in alto, è dato dal fatto che non ci sono mensole nel mezzo.

Quindi i pensili sono mobili con un vuoto unico all’interno, dove si affastellano oggetti di ogni tipo. Di solito quelli che si usano ogni tanto, che si accatastano col rischio di caderci in testa.

Se non hai i fori sui lati dei pensili per poter inserire mensole a tuo piacimento, ci sono soluzioni alternative molto più veloci e pratiche.

Come ad esempio l’inserimento di cestelli in acciaio estraibili all’interno dei quali inserire le spezie o lo scatolame.

Puoi avvitarli direttamente al pensile e puoi metterne uno solo o due, a seconda dell’altezza del tuo mobile e della frequenza con cui usi quei prodotti.

Ce ne sono di differenti larghezze ovviamente, per adattarsi in base alle dimensioni dei tuoi arredi.

Se preferisci qualche soluzione meno invasiva e più adattabile allora fanno per te le mensole porta stoviglie che sono anche impilabili tra loro. La prima lascerà lo spazio al di sotto vuoto, permettendoti così di riporre altri oggetti ed alimenti. Sopra potrai organizzarti come meglio credi: gli ingredienti per i dolci, quelli per gli impasti salati, le spezie, le farine…

Dare importanza ai pensili ad angolo

Chi ha una cucina ad angolo sa di cosa parlo.
Quell’antipatico punto in cui, maledetto il giorno, avete deciso di mettere un mobile ad angolo. É impossibile arrivare fino in fondo, a meno che non ci si entri con tutto il braccio.

Il risultato? Un angolo cieco inutilizzato e quindi tanto spazio sprecato.

In tuo aiuto vengono alcune soluzioni davvero smart che quanto meno ti possono aiutare a recuperare questo pezzo di cucina. Ci sono le mensole angolari a più piani, da appoggiare semplicemente all’interno del pensile.

Ma ci sono anche i cestelli estraibili da avvitare al pensile che offrono sicuramente più capienza e più comodità; in questo modo eviterai di doverti inserire nel mobile per trovare quello che stai cercando.

Con un solo gesto della mano potrai estrarre tutto quello che è contenuto nel mobile e prendere quello che ti serve. Geniale.

Parola d’ordine: organizzare i pensili con appositi contenitori

So che svuotare tutti i contenitori di pasta, riso e simili ogni volta che fai spesa può sembrare noioso, ma ti assicuro che è solo una questione di abitudine.

Quando ci avrai preso il giro non potrai farne a meno perché questa operazione ti permetterà di risparmiare spazio prezioso nella tua dispensa.

Utilizzando i giusti contenitori trasparenti adatti a questo scopo vedrai che riuscirai a farci stare molte più cose nei tuoi pensili. Sceglili tutti uguali nelle forme così avrai unità di stile e sarà anche bello da vedere quando aprirai le ante dei mobili.

Dotati di pennarelli lavabili oppure di etichettatrice così da cambiare facilmente la descrizione di volta in volta, applicarla ai vari contenitori e non dimenticare mai cosa c’è dentro (ricordati di scrivere i tempi di cottura).

Tu come ti organizzi?

Tu eri già una super organizzata oppure ogni volta che apri le ante sei a rischio caduta?
Avere dei pensili razionalizzati può sembrare difficile e dispendioso in termini di tempo, ma ti assicuro che alla lunga è un vantaggio.

Spero che nel post di oggi tu abbia trovato degli spunti utili.
Faccelo sapere nei commenti!

Valentina Di Roma – Associazione Nazionale Home Personal Shopper

Condividi:
ManoMano
Autore

Rispondi