Condividi:

Nel mese di settembre comincia la vendemmia e tutte i vigneti d’Italia si preparano a celebrare questo grande evento.

Il vino è una delle principali ricchezze del nostro Paese. Andiamo a scoprire il percorso del vino: dalla terra alla bottiglia.

 

Che cosa significa vendemmiare?

Per vendemmia si intende l’operazione di raccolta dell’uva da vino.

Durante tutto l’anno, il vigneto viene curato e potato attentamente. La vendemmia comincia quando l’uva ha raggiunto il giusto livello di maturazione.

Ma come si vendemmia?

  • La vendemmia tradizionale si realizza manualmente: forbici in mano e tanta pazienza!
  • Negli ultimi anni, però, abbiamo assistito ad una meccanizzazione della vendemmia: le macchine hanno sostituito il lavoro umano rendendo il lavoro più veloce. Questo si è verificato soprattutto nei grandi vigneti.

 

Quando si vendemmia?

La vendemmia si realizza nei mesi di settembre ed ottobre, a seconda della zona geografica e delle condizioni metereologiche. Esistono inoltre diverse tipologie di uve che raggiungono il grado di maturazione in momenti diversi.

Sono diversi i fattori da valutare per scegliere il momento perfetto per vendemmiare:

  • Il colore dell’uva
  • La struttura della vite
  • Il sapore dell’uva

Nell’emisfero australe, la vendemmia viene effettuata tra i mesi di febbraio ed aprile.

In entrambi gli emisferi, la vendemmia è una festa per tutti, e nel nostro Paese lo sappiamo bene!

 

Le diverse varietà di vitigni

A seconda della forma e del colore dei chicchi d’uva, possiamo distinguere diverse varietà di vitigni.

In Italia i vitigni più famosi sono:

  • Per il vino rosso: il Montepulciano, il Primitivo, il Sangiovese, il Nebbiolo
  • Per il vino bianco: il Vermentino, il Moscato, il Trebbiano, la Falanghina

 

Gli strumenti per vendemmiare

Se decidete di vendemmiare nel modo tradizionale, questi sono gli strumenti di cui avrete necessariamente bisogno. (Cliccando su ogni immagine potrete avere maggiori informazioni sui singoli prodotti)

 

guanto

 

 

forbici vendemmia

 

 

 

bidone

 

 

Poi cosa succede?

Ora viene la parte più divertente!

Bisogna, in ordine:

  • Pigiare l’uva (con i piedi o con delle macchine speciali)
  • Lasciar fermentare l’uva
  • Degustare il primo mosto

 

Ed ora levate in alto i calici per brindare con il vino novello!

 

*Mi raccomando: bere sempre con moderazione!

 

 

 

Condividi:
Autore

Rispondi