Condividi:

Il decoro del giardino in Giappone zen è un arte importante quanto quella del tè o della calligrafia.
Il giardino giapponese è un’oasi di relax caratterizzata da specchi d’acqua e rocce muschiate, oltre a diversi elementi decorativi: ishi-dōrō (lanterne in pietra lavica), pagode, ponti, statuine e fontanelle basculanti chiamate shishi-odoshi.
Queste fontanelle sono facilmente riconoscibili: il loro suono secco, in origine destinato a spaventare i cervi, rompe il silenzio del giardino.
Ecco un tutorial per realizzare passo dopo passo la tua fontana in bambù. Non ti garantiamo che il gatto del vicino si spaventerà come i cervidi nipponici, ma sicuramente sarà un elemento decorativo ideale per conferire un tocco zen al giardino.
Ikuze! (“Andiamo!” in giapponese)

Come funziona questa fontanella basculante in bambù?

La shishi-odoshi è costituita da un tubo di bambù che si riempie d’acqua e oscilla fino al punto di equilibrio. Questo tubo è poggiato su una roccia e al suo interno scorre lentamente un filo d’acqua. Il punto di gravità si sposta progressivamente fino a oltrepassare l’asse del perno; a questo punto, il tubo oscilla e il contenuto si riversa nell’altro lato. Una volta caduta l’acqua, il tubo ritorna rapidamente in posizione iniziale battendo sulla roccia con un colpo secco. Clac!
L’acqua riempie nuovamente il tubo facendolo oscillare e il movimento si ripete ritmato…

La versione che ti suggeriamo di realizzare è una fontana a circuito chiuso, perciò non avrai bisogno di un deflusso di acqua né di energia elettrica, dal momento che abbiamo pensato a una pompa solare. Economica ed ecologica, senza alcuno spreco di risorse idriche, a impatto energetico zero e facile da installare anche in un giardino di piccole dimensioni.
Per ridurre al minimo i costi, può essere realizzata anche con due tubi di bambù di soli due diametri diversi.

Punto acqua in giardino
Avere un punto acqua in giardino è un asso nella manica, anche se di piccole dimensioni. Oltre all’aspetto estetico, è utile per attirare insetti, specie gli impollinatori; se l’acqua non è stagnante poi, non avrai né zanzare né larve. Tuttavia, se temi l’invasione in ogni caso, potrai aggiungere delle piante contro le zanzare attorno alla fontana.

Materiale per realizzare la fontana in bambù nel tuo Giardino zen

Per realizzare questa fontana giapponese, ti occorreranno:

Come realizzare la fontana in bambù?

Fase 1: tagliare il bambù per il supporto

giardino zen

Per una fontana alta circa 65 cm, ti occorreranno diverse aste di bambù. Con l’aiuto di una sega per metalli, taglia delle sezioni da:

  • 30 cm e 20 cm nel diametro più sottile
  • 85 cm, 60 cm e 50 cm nel diametro più grande

Il pezzo da 50 cm deve avere il nodo al centro, che è visibile facilmente dall’esterno grazie alla presenza di anelli al livello del nodo.

Trucchetto: per tagliare con precisione il bambù, usa il kit tagliacornici.

A questo punto avrai ottenuto 5 pezzi di bambù come indicato nella figura sottostante.

I vari pezzi di bambù necessari per realizzare la fontana basculante.

Fase 2: preparare il supporto

Prendi il tubo da 85 cm e fora le pareti interne all’altezza dei nodi, per evitare che poi diano fastidio al passaggio del tubo.
Inserisci il bastone all’interno del tubo di bambù e dai qualche colpo secco per perforare la parete.

giardino zen

Dovrai perforare anche le pareti del tubo da 20 cm. Due soluzioni: puoi cercare una sezione con una distanza di 20 cm fra i due anelli, oppure utilizzare un trapano con una punta adatta per realizzare i fori.

Fora i tubi da 85 cm e da 60 cm a 50 cm di altezza su ognuno. Allargali con l’aiuto dell’alesatore e levigali per ottenere un foro di almeno 20 mm, al cui interno dovrà scorrere senza ostacoli l’asta di bambù da 18 mm.

Fase 3: preparare la parte basculante della fontana

Taglia in obliquo l’asta di bambù da 50 cm con l’aiuto del kit tagliacornici, in modo da creare un becco ampio, di almeno 45°, in una delle estremità.

Individua il punto di equilibrio di questo tubo: tienilo con gli indici ai lati e trova il punto in cui è in equilibrio in orizzontale. Il punto sarà dietro il nodo, nel lato non tagliato in obliquo. Sposta leggermente le dita dal punto di equilibrio verso l’indietro per trovare l’ugnatura. Contrassegna questa posizione perché qui verrà installato l’asse di rotazione.

Fora il bambù della sezione basculante nella posizione stabilita con un maglio da 10 mm di diametro, poi allarga il foro con l’alesatore in modo da far passare il bambù sottile lungo 30 cm. Dovrà passare esercitando una leggera forza, ma fai ben attenzione a non rompere il tubo grande.

Fase 4: installare la riserva idrica

Scava a terra con l’aiuto di una vanga per interrare il pozzetto di diramazione, che deve affiorare in superficie, poi comprimi la terra circostante nel tuo giardino zen.

Immergi nella buca la pompa, collega il tubo e fallo passare attraverso le cavità della griglia.

Fase 5: montare la fontana e installarla

Fai passare la parte oscillante e il suo asse nei fori di supporto

giardino zen

e posiziona la fontana senza fissarla. Poggia la pietra grande dietro facendo in modo che la parte oscillante la colpisca quando è vuota. Fai delle prove per posizionarla nel punto giusto: dovrai sentire un colpo secco quando la fontana batte sulla pietra.
Individua poi la posizione ideale del becco e fora il bambù da 85 cm per far entrare a forza il becco. Inserisci il tubo di microirrigazione nel tubo di supporto, fallo uscire dal buco, quindi fallo passare nel becco. Fissa il becco nel supporto e taglia il tubo rasente.

Batti i bambù di supporto con il maglio per affondarlo nel terreno per circa 20 cm, ma non esercitare troppa forza per evitare di rovinarli e verifica che l’asse della bascula sia ben orizzontale. Comprimi la terra per rinsaldare la fontana e disponi i ciottoli per nascondere la griglia. Riempi d’acqua.

Ora non ti resta che collegare il pannello solare e attendere il sole per poter udire lo sciabordio dell’acqua e il caratteristico “clac” di questa fontana.
Che ne pensi? Questa fontana può essere il punto di partenza per realizzare il tuo giardino zen!

Condividi:
ManoMano
Autore

Rispondi