Condividi:

Nell’ultimo anno abbiamo approfittato del nostro BBQ soprattutto nel periodo autunnale e invernale, i motivi sono stati molteplici ma il principale naturalmente è stata la chiusura dei ristoranti per la pandemia. Così abbiamo deciso di passare i molti sabato sera invernali in maniera alternativa con una bella cena all’aperto.

L’idea scenografica per trasformare un portico è partita dai mercatini di Natale e dall’idea di avere una stanza all’aperto dove poter invitare amici e parenti per una serata insolita. 

Dana Frigerio, garden designer e esperta di giardinaggio per ManoMano

Non intimoritevi prima di averci provato, trasformare un portico è più divertente di quello che possa sembrare, ben attrezzati e vestiti non si è sentito per nulla il freddo. Seguite il mio consiglio e cucinate delle prelibatezze bollenti, dalla carne, alle verdure, alle zuppe, ai dolci tipici accompagnati dal vin brulè da fare sul BBQ; chiaramente dovrete vestirvi caldi e … non vi sembrerà nemmeno di stare all’aperto.

Per i più freddolosi, l’ideale è aggiungere una lampada ad infrarossi per scaldare l’angolo del tavolo e ricoprire le sedie e le poltroncine con delle calde coperte e cuscini colorati.

Alcuni suggerimenti: potete prendere in considerazione sia una lampada da esterno ad infrarossi, che una stufa da esterno, come in genere siamo abituati a vedere nei dehors dei bar e dei ristoranti. 

GUARDA IL VIDEO SU YOUTUBE!

Il progetto 

Il disegno del nuovo piano di lavoro è stato studiato nei dettagli, abbiamo preso le misure dello spazio, deciso l’ingombro totale del mobile e scelto il luogo esatto dove verrà posizionato nel portico. 

Il nuovo piano di lavoro ha la struttura portante a C, ed è stata realizzata con dei morali in legno che sono listelli in legno molto resistenti e solidi e si usano spesso per creare la struttura base ( in genere è nascosta ) nei mobili e nell’edilizia. 

Il piano di lavoro in totale è lungo quasi 5 metri, con la zona dove posizionare il BBQ pensata decentrata sul lato destro così da avere nella prima parte una zona ampia per sedersi a mangiare, oltre che per cucinare e per appoggiare pentole e piatti. 

L’altezza totale del bancone è stata imposta sulle misure del BBQ stesso, ma comunque non è oltre gli 80 cm che è l’altezza di un tavolo alto. Si è deciso di mantenere le gambe e le ruote del BBQ per essere spostato all’occorrenza. Se invece volete, o avete altri modelli potete appoggiarli direttamente sulla struttura del bancone.  

Il nuovo piano di lavoro è stato posizionato parallelo al muro in pietra esistente, inoltre abbiamo tenuto in considerazione anche la pendenza del pavimento esistente; infatti abbiamo scelto di appoggiare tutta la struttura su dei piedini regolabili in altezza. 

La scelta dei materiali 

Sul sito di ManoMano troverete tutti i materiali che vi occorrono per trasformare un portico e creare un piano di lavoro come il mio, dai morali, ai pannelli in legno, dalle vernici alla cementite alle colle, dalle viti alle morse, fino ad arrivare agli attrezzi ed elettroutensili per realizzarlo. 


Pennelli multistrato

Morali

Listelli

Reggimensola

Piedini

Cementite

Colla vinilica

Stucco

Viti 5×40

Viti 5×70

Smalto RAL 6000

Squadra

Strettoio

Morsa angolare

Il lavoro 

Innanzitutto, progettate la struttura schizzandola su dei fogli di carta millimetrata, vi aiuterà molto durante tutte le fasi di lavorazione ed ovviamente anche per l’acquisto dei materiali.

STEP 1:

tagliare a misura tutti i morali che servono per costruire la struttura portante di base.

I morali sono utili per realizzare la struttura di base, vi serviranno anche squadre da falegname, viti, staffe e squadrette / piastre angolari per giuntare tutti i pezzi in legno. 

STEP 2:

verniciare tutto il legname con almeno due mani di un fondo impregnante ( esempio cementite ) tutti i pezzi in legno, dai morali ai pannelli. Un consiglio, dotatevi anche di guanti e mascherina per dipingere. 

STEP 3:

assemblare con viti, staffe, squadrette / piastre angolari i singoli pezzi della struttura in legno facendo più attenzione possibile a mettere i vari pezzi in squadra uno con l’altro.   

Gli elettroutensili da utilizzare sono un trapano, un avvitatore, una sega circolare, un seghetto alternativo e una levigatrice.    

STEP 4:

mettere in piano aiutandosi con una bolla tutta la struttura utilizzando i piedini regolabili

STEP 5

tagliare i pannelli a misura per il piano e anche tutte le varie strutture di finitura secondarie frontali e quelle della base

STEP 6

Stuccare tutti i fori, lasciare asciugare e quindi levigare con una levigatrice.

STEP 7

Verniciare a rullo con uno smalto ad acqua tutte le parti del mobile con almeno una mano di vernice. Mentre per il piano di lavoro con almeno tre mani. Il RAL che ho scelto è il RAL 6000 Verde patina. 

STEP 8

la parte più divertente di tutto il lavoro è l’ambientazione, si possono creare diversi stili, in base al nostro gusto e alle nostre esigenze. 

La decorazione finale

Cosa serve:

Scegliere lo stile dei piatti e dei bicchieri per le nostre cenette autunnali e invernali, mi piace l’idea di creare una scenografia dedicata in base alla scelta del menù della serata. 

Le posate dorate si abbinano perfettamente ai piatti particolari in porcellana color rosa antico. 

Aggiungete poi delle candele per creare un’atmosfera calda e romantica, potete sbizzarrirvi tra candele classiche cilindriche, a fiamma, a lumini, in cera o a led.

Aggiungo sempre dei vasi con fiori, freschi o essiccati, per impreziosire la tavola, potete aggiungere alla decorazione anche delle zucche e altri ortaggi o frutti come carciofi, mele, melograni posizionati sia sul tavolo che su dei bei taglieri in legno. 

Rami di eucalipto e foglie secche per abbellire la tavola.

Con i nostri consigli, trasformare un portico sarà semplicissimo e la vostra cena in esterno sarà un successo!

Condividi:
Autore

Scrivi un commento