Condividi:

Sostituire il rubinetto del lavabo è una semplice operazione idraulica che puoi realizzare da solo seguendo i passaggi di questo tutorial. Ti forniremo alcuni trucchi e consigli per fare in modo che tutto proceda perfettamente. In circa un’ora sarai in grado di utilizzare il tuo nuovo miscelatore, risparmiando sui costi di installazione.

L’uso quotidiano del rubinetto del lavabo ne comporta l’usura, che può richiederne la sostituzione con il passare del tempo. Possiamo anche decidere di rinnovarlo per questioni estetiche (graffi, design antiquato…). In ogni caso, si tratta di un’attività idraulica alla portata di tutti, che può essere eseguita senza necessariamente avere esperienza nel settore e senza comprare molti attrezzi o materiali.

Questo tutorial ti mostrerà tutti i passaggi per sostituire un rubinetto monocomando, oltre ad alcuni suggerimenti per eseguire questa attività con successo.

Attrezzi e materiali

Costo, durata e difficoltà

In questo caso specifico, oltre al costo della sostituzione del rubinetto, si valuterà il risparmio generato dal realizzare direttamente l’operazione. La tariffa media addebitata da un professionista per sostituire il rubinetto del lavabo è solitamente compresa tra 70/120 €. In più, dovremo aggiungere l’importo del miscelatore, che dipenderà dalla qualità, dal design e dalla funzionalità del modello scelto.

Le attrezzature necessarie per l’operazione sono economiche e facili da reperire.

Il livello di difficoltà è basso, poiché non è necessario essere un esperto di bricolage. Si tratta di un’attività che è possibile completare in 1 o 2 ore, a seconda del tipo di lavabo e della sua accessibilità.

Consigli e suggerimenti prima di cominciare

Prima di mettersi al lavoro, ecco una serie di consigli e suggerimenti da tenere in considerazione:

  • Rubinetteria. Scegli il miscelatore che meglio si adatta al tuo lavabo, che sia a canna alta o basso, monocomando o meno. Cogli l’occasione per installare un rubinetto che includa un meccanismo di risparmio idrico, con il quale potrai ridurre i consumi fino al 50%.
  • Lavabo. I rubinetti dei lavabi a colonna sono di solito più facilmente accessibili in caso di sostituzione. Per i lavabi da appoggio o da incasso dipenderà dalla facilità di accesso dai cassetti del mobile o se è invece necessario smontare il piano di appoggio.
  • Accessori complementari. Oltre ai materiali e agli attrezzi indicati come necessari per la sostituzione del rubinetto, ti consigliamo un secchio o una bacinella da posizionare sotto gli attacchi per raccogliere l’acqua che può cadere durante le operazioni. Da tenere a portata di mano anche una torcia per poter illuminare bene la zona e un panno o straccio per pulire la superficie del lavabo prima di posizionare il nuovo miscelatore e durante il processo di installazione.

In questo caso specifico, la sostituzione del rubinetto riguarda un lavabo da incasso. Per accedere alla parte inferiore è stato necessario rimuovere i cassetti, recuperando uno spazio ridotto e un po’ scomodo, ma sufficiente per portare a termine il lavoro.

Come sostituire il rubinetto vecchio con uno nuovo passo dopo passo

Come accennato in precedenza, la decisione di rinnovare i miscelatori può dipendere sia da un problema funzionale che da una decisione estetica. Il vecchio rubinetto aveva dei graffi nella parte superiore e un tubo danneggiato. Per questo motivo abbiamo deciso di sostituirlo con un nuovo rubinetto monocomando dal design moderno seguendo i passaggi illustrati di seguito.

1º.- Rimuovere il vecchio rubinetto dal lavabo

Il primo passo consiste nel rimuovere il vecchio rubinetto. Come prima cosa dovremo chiudere gli ingressi dell’acqua calda e fredda, e aprire il rubinetto per verificare che non esca più acqua. Se le valvole d’arresto non sono state utilizzate per molto tempo, potrebbero non girare correttamente. In questo caso è possibile chiudere la valvola centrale della casa.

Quindi, svita entrambi i tubi con l’aiuto di una chiave inglese. Vedrai che il rubinetto è fissato con un dado attorno ad un tubo filettato. Allentalo con la chiave a tubo e gira fino a rimuoverlo completamente insieme al giunto a forma di ferro di cavallo e alla protezione in gomma.

Infine, rimuovi il vecchio miscelatore da sopra il lavandino e conserva i pezzi che sono ancora in buono stato per eventuali riparazioni future.

2º.- Installa il nuovo rubinetto

Posizionare il nuovo rubinetto significa ripetere, invertendoli, i passaggi appena visti. Iniziamo verificando che il nuovo miscelatore sia dotato di una protezione che impedisca le perdite d’acqua. In caso contrario, prima di avvitarlo sarà necessario posizionare del nastro di teflon intorno al filetto del rubinetto in senso orario.

Successivamente, avvitiamo i tubi alla parte interna, così come la vite di serraggio filettata, iniziando con le dita e concludendo con un cacciavite a testa piatta. Una volta introdotto nel foro del lavabo, posizioniamo la protezione in gomma, il giunto di serraggio e il dado con la chiave a tubo.

Infine, avvitiamo ciascun tubo alla presa d’acqua corrispondente, stringendolo con la chiave inglese. Di solito, l’acqua calda è a sinistra, mentre l’acqua fredda è a destra. Se il flessibile non è sufficientemente lungo, è possibile collegarne un altro.

Dopo aver seguito i passaggi avremo infine sostituito il vecchio rubinetto con uno nuovo e dal design moderno, come nel nostro caso.

Adesso non resta che riaprire gli ingressi dell’acqua, verificare che non ci siano perdite e, giustamente, provare il nostro nuovo rubinetto lavandoci le mani. Non è stato poi così difficile, non è vero?

Se ti è piaciuto questo tutorial su come sostituire il rubinetto del lavabo, potrebbe interessarti conoscere anche come installare un lavabo: diventerai un idraulico provetto!!

Condividi:

Rispondi