Condividi:

Non tutti i tipi di pasta sono venduti all’interno di scatole di carta ma, se come me, utilizzate la pasta impacchettata nel cartone, sono sicura che nella vostra vita avrete buttato un sacco di questi contenitori dal cartone sottile ma piuttosto resistente. Un vero peccato! Perciò, ad un certo punto, da irrecuperabile creativa, mi sono detta: perché continuare a buttarle via?

Da qui è nata l’idea di riutilizzare le scatole della pasta in modo alternativo. Con qualche modifica e un po’ di aggiustamenti infatti, è possibile trasformare questi contenitori vuoti in pratici organizzatori per la scrivania o per i cassetti in generale. E naturalmente per ottenere questi organizzatori fai da te sono perfette, non solo le scatole della pasta, ma praticamente tutte le scatole di cartone che contengono i prodotti che acquistiamo quotidianamente (scatole delle saponette, del dentifricio, del tè, dei cereali, dei salvaslip, per fare qualche esempio pratico).

Riutilizzare le scatole della pasta per organizzare i cassetti della scrivania

Andiamo quindi  a vedere come trasformarle!

Occorrente:

  • scatole di cartone (del tipo e della misura che più preferiamo)
  • metro (o strumenti vari per misurare)
  • fogli, matita da disegno e biro
  • forbici
  • carta kraft o carta regalo
  • colla stick

Procedimento:

Step 1: Progettare gli scomparti

Mettete da parte un po’ di scatole di cartone, scegliendo quelle che meglio si adattano allo spazio che volete organizzare.  Il mio ad esempio era un cassetto stretto, ma piuttosto lungo e profondo; di conseguenza ho selezionato solo scatole con una certa profondità per avvantaggiarmi nel momento della trasformazione dei contenitori. E soprattutto, prima di buttarvi a capofitto nel riciclo, prendetevi un attimo per ragionare.

Misure del cassetto e progettazione degli scomparti
Prendere le misure del cassetto e progettare gli scomparti con uno schizzo su carta

Prendete un foglio ed una matita e fate uno schizzo dell’interno del vostro cassetto, considerando le misure, ipotizzando gli scomparti da creare con le scatole, valutando il numero e la disposizione degli oggetti che dovranno contenere, in modo da avere ben chiaro, prima di mettervi al lavoro, le scatole che dovrete trasformare e il modo in cui farlo.

Step 2: Tagliare gli eccessi

Pianificato il tutto, ritagliate le scatole basandovi sulle misure che avete individuato. Io ad esempio ho dovuto “abbassare” un po’ le scatole, altrimenti non sarebbero entrate nel cassetto.

Ritaglio degli eccessi delle scatole
Rimuovere la parte di cartone che non serve

Per aiutarvi ad andare diritti ed essere quindi più precisi, tracciate delle linee sulla scatola con un righello o una squadretta, in modo da ottenere un risultato curato e non invece scomparti sbilenchi.

Step 3: Aprire le scatole

Tagliati gli eccessi, aprite molto delicatamente le scatole, staccandone la parte incollata.

Apertura delle scatole della pasta
Aprire la scatole delicatamente

In questo modo da una scatola 3D, molto difficile da foderare, passerete ad un cartoncino piatto, decisamente più pratico e maneggevole.

Step 4: Foderare l’interno delle scatole

Andate quindi a foderare l’interno delle scatole. Per questo passaggio vi consiglio di usare della carta kraft, in quanto è molto sottile e vi agevolerà il lavoro tra pieghe e contropieghe, soprattutto nella parte interna. Comunque, se preferite potete utilizzare anche altri tipi di carta.

Fodera dell'interno delle scatole della pasta con la carta kraft
Foderare l’interno delle scatole utilizzando della carta kraft bianca

Per foderare stendete uno strato di colla stick sulla parte interna della scatola ed incollateci sopra un foglio di carta kraft. Con le forbici ritagliate poi la carta tra le varie linguette della scatola e ripiegate all’interno i bordini di carta rimanenti, in modo da rifinire il lavoro. Fissate anche questi bordini con la colla stick.

Step 5: Foderare l’esterno delle scatole

Foderato l’interno rimontate le scatole, incollando nuovamente quelle parti che all’inizio erano attaccate.

Rimontaggio delle scatole della pasta
Rimontare le scatole

Dopodiché foderate l’esterno con della carta decorativa procedendo come per incartare un normalissimo pacco regalo.

Fodera dell'esterno delle scatole di cartone della pasta con la carta decorativa
Foderare l’esterno delle scatole con della carta decorativa

Se volete che la carta aderisca bene alla parete delle scatole potete, come prima, utilizzare la colla stick, diversamente sarà sufficiente fermare la carta con il nastro adesivo trasparente. Per rendere il vostro cassetto più carino a livello estetico scegliete carte decorative che si abbinino tra loro, con colori complementari, oppure foderate tutte le scatole con lo stesso stile. In questo modo il cassetto non sarà solo ordinato ma anche bello da vedere!

Step 6: Organizzare i cassetti!

Preparate scatole a sufficienza per organizzare il vostro cassetto, non vi resta che posizionarle all’interno e riempirle.

Cassetti organizzati riutilizzando le scatole della pasta
Riutilizzare le scatole della pasta trasformate per riordinare i cassetti della scrivania

Io le ho utilizzate nel cassetto della scrivania per riordinare tutto il mio materiale di cancelleria, ma naturalmente il progetto può adattarsi ad ogni tipo di cassetto e di materiale. Le scatole vi aiuteranno a creare degli scomparti specifici, dedicati ad una sola categoria di oggetti e di conseguenza diventerà molto più semplice tenere tutto in ordine.

Insomma, una nuova organizzazione, comoda e funzionale ma a bassissimo costo, semplicemente riutilizzando quelle scatole di cartone che avremmo buttato via!

Tati’s Things

Ti è piaciuto Come riutilizzare le scatole della pasta? Vuoi altre idee di riciclo creativo per la tua casa? Guarda anche come creare uno Scaffale con cassette della frutta: tutorial passo dopo passo

Condividi:
Autore

Rispondi