Condividi:

Tra tutti i rifiuti che produciamo in cucina derivati da incarti, contenitori e confezioni varie, i vasetti di vetro sono forse tra gli oggetti più facilmente riutilizzabili in modo creativo. Ed è davvero un’ottima notizia, visto quanti ne finirebbero tra i rifiuti!

Grandi, piccoli, di forma allungata o tondeggiante, oltre che tornare utili in cucina per confezionare deliziose marmellate, ottime conserve e per mettere via le verdure sott’olio, si possono facilmente trasformare in strumenti di organizzazione della nostra casa. Basta un pizzico di creatività e qualche buona idea.

Riutilizzare i vasetti di vetro – Vasetti di vetro accumulati in cucina

In questo articolo in particolare vedremo come trasformare dei vasetti degli omogeneizzati in un pratico ed elegante porta spezie!

Occorrente:

Procedimento:

Step 1: tagliere

L’idea è quella di utilizzare come base del portaspezie un vecchio tagliere in legno per salumi. Se non ne avete uno però, non preoccupatevi; potete facilmente realizzarlo a partire da un pezzo di compensato utilizzando un seghetto ed un po’ di pazienza.

Vecchi tagliere in legno che servirà come base del portaspezie
Utilizzare come base del portaspezie un vecchio tagliere in legno o realizzarlo partendo da un pezzo di compensato

Tra l’altro io ho scelto questa forma allungata, ma vanno benissimo anche taglieri di altre forme e dimensioni, quindi non dovrebbe essere troppo difficile trovarne uno in casa che non utilizzate più!

Step 2: vasetti

Selezionato il tagliere occorre dedicarsi ai vasetti. È importante lavarli con cura e rimuovere completamente l’etichetta. Di solito è sufficiente lasciare i vasetti in immersione in acqua calda per una mezz’ora circa e quindi rimuovere ogni residuo sfregando con una normale spugna per i piatti.

Lavare per bene i vasetti di vetro, rimuovendo le vecchie etichette
Lavare per bene i vasetti di vetro, rimuovendo le vecchie etichette

Capita a volte però che le etichette siano molto difficili da rimuovere. In questi casi può venirvi in aiuto un trucchetto veramente geniale che ho scoperto da poco; una dose generosa di olio di oliva! L’olio infatti, versato direttamente sull’etichetta, la ammorbidisce e ne scioglie la colla. Dopodichè, semplicemente sfregando con le dita, ogni residuo si sgretola e si rimuove in pochi secondi. Provare per credere!

Step 3: tappi

Lavati ed asciugati i vasetti potete passare alla colorazione dei tappi. Io amo gli oggetti dal design semplice ed ho quindi optato per il bianco (scelta che faccio molto spesso), ma potete decidere di decorare i tappi dei vostri vasetti del colore che più preferite! Anche per quel che riguarda la tecnica di colorazione potete spaziare dal colore acrilico alla vernice spray, anche in base all’effetto finale che volete ottenere.

Colorazione dei tappi con il colore acrilico o con la vernice spray
Colorare l’esterno dei tappi con il colore acrilico o con la vernice spray

Step 4: etichette

Quando la vernice è completamente asciutta è il momento di preparare le etichette da applicare sui vasetti. Esistono in commercio delle etichettatrici a basso costo. Io però (che non ne ho una) preferisco utilizzare la mia classica stampante. Nei negozi di accessori per stampanti infatti, oltre a diversi tipi di carta, si trovano facilmente anche dei fogli formato A4 di etichette adesive, grazie a cui è possibile stampare file creati a PC, e quindi, in pochissimo tempo e con grande facilità ottenere delle etichette super professionali!

Creazione delle etichette e incollaggio delle stesse sui vasetti in vetro
Creare le etichette con i nomi delle spezie e incollarle sui vasetti

E se poi siete molto bravi nella scrittura a mano libera (non è il mio caso), potete anche pensare di realizzare manualmente le vostre etichette.

Step 5: spezie

Fissate le etichette ai vasetti avete tutto quel che serve per creare il portaspezie. È sufficiente infatti riempire i vasetti con le vostre spezie preferite, chiudere per bene il tappo, e disporli l’uno accanto all’altro sul tagliere in legno.

Riempimento dei vasetti con le spezie e disposizione dei vasetti l'uno accanto all'altro sul tagliere in legno
Riempire i vasetti con le spezie e disporli sul tagliere in legno

Si tratta di un progetto di riciclo davvero semplice che, oltre ad organizzare al meglio le spezie, porta quel tocco di creatività e di originalità in più in cucina. E poi vogliamo mettere la soddisfazione di mostrarlo agli amici e lasciarli a bocca aperta dicendo che l’abbiamo realizzato con le nostre mani?!

Riutilizzare i vasetti di vetro - Portaspezie concluso!
Riutilizzare i vasetti di vetro – Portaspezie concluso!

Tati’s Things

Ti è piaciuto riutilizzare i vasetti di vetro? Cerchi altri consigli di riciclo? Guarda anche Come riutilizzare una scatoletta di tonno

Condividi:
Tati's Things
Autore

Rispondi