Condividi:

Chi non vorrebbe possedere una grande casa, con un enorme giardino in cui coltivare fiori ed erbe di ogni genere e in cui trascorrere rilassanti pomeriggi all’aria aperta. Un’immagine bellissima è vero, ma molto più spesso la vita ci costringe ad accontentarci di un appartamento in città provvisto (se siamo fortunati) solo di un piccolo balcone lontano dal verde. Se è vero che non è possibile avere un orto vero e proprio sul balcone di un palazzo, è altrettanto vero che qualcosa si può fare. Un piccolo giardino di erbe aromatiche ad esempio occupa pochissimo posto ed è possibile costruirlo appeso al muro per sfruttare al meglio lo spazio in verticale e rendere il tutto ancora più gestibile. E il meglio è che possiamo riutilizzare dei comunissimi barattoli di latta per realizzarne uno!

riutilizzare i barattoli di latta

Occorrente:

  • barattoli di latta (dei pelati, delle pesche sciroppate, delle verdure, ecc…)
  • carta abrasiva
  • vernice spray
  • spago
  • mollette in legno
  • colore acrilico nero
  • una piccola mensola in legno (anche di recupero)
  • vernice trasparente vetrificante (per proteggere il lavoro dagli agenti atmosferici)
  • viti, tasselli, e strumenti vari per lavori di fai da te

Procedimento:

1 – I barattoli di latta

Step 1: Conserva il barattolo

Moltissimi alimenti che utilizziamo ogni giorno sono contenuti all’interno di barattoli di latta. Di conseguenza non è molto difficile recuperarne e metterne da parte alcuni, al posto di gettarli nella spazzatura.

Io ho voluto riutilizzare i barattoli di latta delle pesche sciroppate, ma per il progetto va benissimo qualsiasi latta purchè sufficientemente grossa da contenere delle piccole piantine.

Step 2: Trapano e carta abrasiva

Prima di procedere con il lavoro vi consiglio di passare con la carta abrasiva lungo il bordo interno dei barattoli.

Questa parte infatti è parecchio tagliente e smussandola prima, eviterete di ferirvi in seguito.

Aiutandovi con un piccolo trapano, o semplicemente utilizzando una vite, create un foro al centro del fondo dei barattoli.

Questo foro sarà importantissimo in una fase successiva.

Step 3: Via con il colore!

Dopo aver scartavetrato e forato i barattoli potete dipingerli completamente. Io preferisco utilizzare del colore spray per avere una finitura più lucida e priva dei segni delle pennellate, ma naturalmente tutto dipende dall’effetto che volete ottenere.

In breve, va benissimo ogni tipo di vernice purché sia resistente all’acqua.

Step 4: Decorazioni minimal

Verniciati i barattoli potete decorarli a vostro piacimento, con la tecnica che più preferite. Io adoro un effetto minimal, elegante e rustico allo stesso tempo.

riutilizzare i barattoli di latta

Per ottenerlo è sufficiente incollare dello spago alla parte inferiore della latta, aiutandovi con della colla a caldo o con abbondante colla vinilica.

2 – La mensola in legno

I lavori da fare per la mensola in legno sono davvero pochissimi e accessibili anche a chi non è esperto di fai da te.

Step 1: Fissare le staffe

Per prima cosa vi consiglio di fissare delle piccole staffe ad elle direttamente sul compensato, posizionandone una al centro e le altre due alla stessa distanza tra loro.

Per farlo utilizzate delle viti da legno ma non troppo lunghe! Dovranno infatti restare nascoste nella mensola e non uscire dalla parte opposta.

Step 2: Fori al muro

A questo punto appoggiate la mensola al muro nel punto in cui avete deciso di posizionare il vostro orticello e, con una matita da disegno, segnate i punti corrispondenti ai fori delle staffe. Dopo di che bucateli con il trapano e inseritevi dei tasselli che avranno il compito di sostenere l’intera struttura.

Step 3: Protezione trasparente

Se volete proteggere la mensola dalla pioggia, passateci una mano di vernice trasparente vetrificante.

Questa difesa manterrà più a lungo in buono stato il vostro lavoro facendo scorrere l’acqua dalla superficie che non intaccherà il compensato facendolo marcire.

3 – Unione di barattoli e mensola

Step 1: Avvitare i barattoli

Verniciato il tutto, potete unire i barattoli alla mensola.

Poiché l’orto starà all’esterno e quindi esposto agli agenti atmosferici, vi consiglio di avvitare le latte al compensato, così che il vento non possa farle cadere e rovinare le piante che conterranno.

Fissate le latte al legno non resta che avvitare la mensola al muro, servendovi dei tasselli posizionati in precedenza.

Step 2: Erbe aromatiche

Dopo di che potete inserire all’interno dei barattoli le erbe aromatiche che più preferite e nell’ordine che più vi soddisfa.

Per dare un tocco in più al lavoro, io ho deciso di aggiungere delle piccole targhette (ricavate sempre da un pezzo di compensato) con il nome delle erbe aromatiche. Per realizzarle potete dipingere i ritagli di legno con del colore acrilico nero e incollarci sopra una scritta, preferibilmente, di colore bianco.

riutilizzare i barattoli di latta

Se siete molto bravi con il lettering, potete naturalmente scrivere a mano con un gessetto il nome delle erbe che avete scelto. Fissate poi le targhette a delle piccole mollette in legno utilizzando la colla a caldo, ed infine agganciatele ai barattoli corrispondenti sulla mensola.

4 – Godetevi il vostro giardino!

Riutilizzare i barattoli di latta non è mai stato così divertente; il risultato è davvero bellissimo e come avete visto i passaggi per ottenerlo sono semplicissimi e alla portata di tutti. Con questo sistema, anche se vivete in città, potete uscire sul balcone e attingere al vostro piccolo orto di erbe aromatiche per preparare deliziosi pranzetti, arricchiti da quel tocco in più coltivato a chilometro zero.

riutilizzare i barattoli di latta

L’orto inoltre può essere adattato a diverse esigenze di spazio. Potete ad esempio decidere di creare vari ripiani di mensole una sull’altra, oppure di realizzare mensole più corte e di forme differenti e posizionarle in un angolo del balcone.

Le possibilità, gli stili e gli abbinamenti di colore sono davvero tantissimi! Ora sta a voi scegliere quello che più si addice alla vostra casa e ai vostri gusti. Buon lavoro!

Tati’s Things

Hai ancora spazio nel tuo balcone?
Scopri anche i 6 ortaggi da coltivare in vaso!

Condividi:
Autore

Rispondi