Hai cambiato le porte e non sai che fare di quelle che hai sostituito? Oppure hai trovato delle porte rimaste da una demolizione? In entrambi i casi, ti offriamo una soluzione per darle una seconda vita e creare un attaccapanni pratico e decorativo.
Segui le nostre indicazioni per sapere
come riciclare una porta in legno in un attaccapanni decorativo e sorprendi famiglia e amici con la trasformazione.

Per dare una seconda opportunità a una vecchia porta in legno non è necessario essere un esperto del bricolage. Se hai un po’ di manualità vedrai che con un po’ di vernice o pittura e alcuni dettagli si può cambiare completamente il suo aspetto.

La porta che abbiamo utilizzato includeva la cornice ed era una rimanenza di una costruzione. Era destinata alla demolizione ma abbiamo deciso che si meritava una nuova vita! Non era verniciata e il suo stato in generale era abbastanza buono, nonostante fosse sporca e avesse alcune macchie di umidità.

riciclare una porta in legno

Attrezzi e materiali

Per trasformare questa porta in un pannello decorativo avrai bisogno di:

Costo, durata e difficoltà

Se disponi già degli attrezzi necessari, il costo approssimativo dei materiali è inferiore a 30 €.

Per completare questa trasformazione avrai bisogno di una giornata completa, visto che ogni passaggio richiede circa una o due ore di lavoro.

Dato che è necessario avere una certa pratica nell’utilizzo dell’attrezzatura elettrica, abbiamo classificato questo progetto con un livello di difficoltà medio.
Tuttavia, alcuni di questi attrezzi possono essere sostituiti con strumenti manuali.

Riciclare una porta in legno in un attaccapanni decorativo passo dopo passo

Come prima cosa, è bene ricordare che le misure e i materiali utilizzati in questo tutorial corrispondono alle caratteristiche della nostra porta, ricordatevi di adattarli alla porta che volete riciclare. Chiarito questo, ecco i passaggi da seguire.

1 – Pulire ed eliminare i serramenti

Il primo passo consiste nel rimuovere la porta dal telaio, ripulirla da polvere e sporcizia, e svitare i perni e la serratura. La soluzione migliore è solitamente utilizzare un cacciavite a punta piatta. Il nostro consiglio è non provare a forzare le viti, se sono deteriorate un trucco per facilitarne l’estrazione è aiutarsi con un elastico, da posizionare sulla punta del cacciavite.

riciclare una porta in legno

2 – Levigare la superficie

Successivamente, levighiamo tutta la superficie con una levigatrice orbitale o della carta vetrata. Nelle zone con fregi o fessure, è possibile utilizzare una spugna abrasiva.

Nonostante la porta non fosse stata verniciata, con la carteggiatura riusciremo ad eliminare le imperfezioni, nonché le macchie di umidità e i residui di sporco.

riciclare una porta in legno

3 – Proteggere il legno con l’impregnante

Il passaggio successivo consiste nel proteggere e colorare il legno con l’impregnante. Questo tipo di finitura consente al legno di regolare la sua umidità interna. Inoltre, le venature restano visibili e quindi risulta molto naturale oltre ad avere una funzione decorativa.

Ti consigliamo di applicare un paio di strati con il pennello, in modo che il legno assorba meglio.

riciclare una porta in legno

4 – Creare una mensola con un lato del telaio

Dato che non ci piace buttare nulla, abbiamo sfruttato uno dei lati del telaio per realizzare una mensola nella parte superiore, in cui potremo posizionare quadri, piante, ecc.
Ecco i passaggi che abbiamo seguito:

  1. Tagliare il lato del telaio con una sega a lama in modo che abbia la stessa lunghezza della porta. In alternativa, è possibile utilizzare una sega.
  2. Proteggere il legno con l’impregnante, come fatto per la porta.
  3. Tenendo presente che la porta andrà appesa alla parete in senso orizzontale, fissare il telaio sul lato che sarà nella parte superiore della porta.

riciclare una porta in legno

5 – Realizzare e fissare gli attaccapanni

Per realizzare gli attaccapanni abbiamo utilizzato un listello di legno. Come prima cosa, con la troncatrice o una sega, tagliamo dei pezzi con lunghezza di  9 cm e altri da 7 cm.
Una delle estremità verrà tagliata con un angolo di 45º e l’altra ad angolo retto.

Successivamente, uniamo i pezzi con la colla bianca e li inseriamo nel morsetto ad angolo fino a quando non si sarà indurita.
Infine, posizioniamo gli attaccapanni nel lato inferiore della porta e li fissiamo con delle viti.

riciclare una porta in legno

6 – Posizionare il vetro sintetico nelle finestrelle

Come ultima cosa, posizioniamo il vetro sintetico nelle finestrelle della porta.

Ecco i passaggi da seguire:

  1. Misurare lo spazio del riquadro e calcolare mezzo centimetro in più.
  2. Con l’aiuto di un righello e un taglierino, segnare la misura del taglio sulla lamina di vetro sintetico .
  3. Fissare la lastra al banco di lavoro con dei morsetti e tagliare con l’utensile multifunzione.
  4. Introdurre la lamina tagliata nelle scanalature dei pannelli della porta.

riciclare una porta in legno

Dopo aver seguito tutti passaggi non resta che fissarla alla parete, ed ecco il risultato finale della porta che abbiamo riciclato!

riciclare una porta in legno

Posizioniamo un quadro, alcuni oggetti decorativi nella parte superiore e varie foto, ecco subito spiccare per il suo aspetto pratico oltre che decorativo.

riciclare una porta in legno

Per far aderire le foto ai pannelli di vetro sintetico, abbiamo usato il nastro biadesivo. In questo modo potremo cambiare facilmente le foto ogni volta che vogliamo.

riciclare una porta in legno

Come ti è sembrato questo tutorial per riciclare una porta in legno in un attaccapanni decorativo?
Nel nostro blog ti incoraggiamo a dare una seconda opportunità ai tuoi vecchi mobili tramite il fai da te.
Potrai trovare altre ispirazioni, ad esempio, in questo articolo su come
trasformare un vecchio mobile in una cucina giocattolo.

 

 

Leave a Reply