Condividi:

Niente di meglio che passare una giornata in spiaggia e rilassarsi su una comoda sedia: se è anche leggera e pieghevole sarà molto più facile posizionarla in una zona tranquilla. Con questo tutorial imparerai a realizzare la tua sdraio pieghevole fai da te in poche ore.

La spiaggia è il luogo ideale per sfuggire il soffocante caldo estivo, con questa sdraio potrai rendere la tua permanenza ancora più piacevole e assicurarti ore di relax ascoltando il rumore delle onde.

Il tutorial che trovi di seguito ti mostrerà come realizzare una sdraio pieghevole fai da te grazie alla quale potrai rilassarti e godere al massimo le tue vacanze.

Attrezzi e materiali

Costo, durata e difficoltà

Se disponi già degli attrezzi necessari, il costo approssimativo dei materiali è di circa 30 €

Il tempo necessario per costruire questa sdraio pieghevole fai da te è di circa un paio d’ore per tagliare e assemblare i pezzi, più un’altra ora per l’applicazione di una prima mano di impregnante. Poi, non resterà che attendere il tempo indicato dal produttore per applicare la seconda mano.

Questo progetto è classificato con difficoltà bassa, richiede una minima pratica nella realizzazione di progetti di fai da te. Per questo motivo è idoneo anche per principianti e inesperti.

Sdraio pieghevole fai da te passo dopo passo

Questa sdraio pieghevole ha il vantaggio di essere molto leggera e di occupare poco spazio quando è chiusa: potrai riporla in casa o nel garage facilmente, metterla nel baule o portarla in spiaggia a mano.

Qualsiasi siano le tue necessità, al realizzarla tu stesso potrai decidere di modificarne le misure per adattarla ai tuoi bisogni. I passaggi da seguire per la sua realizzazione sono spiegati di seguito.

1º.- Tagliare i pezzi di legno

Per prima cosa, iniziamo tagliando le assi di pino con la troncatrice o la sega e la cassetta tagliacornici. Ecco le parti di cui avremo bisogno:

  • 2 assi con misura 100 x 3,4 x 2,1 cm per i lati dello schienale, 2 assi con misura 90 x 3,4 x 2,1 cm per i lati della sedile e 2 da 35 x 3,4 x 2,1 cm come appoggio per lo schienale
  • 4 assi con misura 45 x 4,8 x 1,3 cm per il sedile
  • 2 assi con misura 49,3 x 3,8 x 1,3 cm per lo schienale

2º.- Assemblare il sedile e lo schienale

Il prossimo passo consiste nell’assemblaggio dei pezzi che compongono il sedile e lo schienale.

Per il sedile, avvitiamo un listello con misura 45 x 4,8 x 1,3 cm alle estremità superiori delle due assi laterali da 90 x 3,4 x 2,1 cm. A 10 cm dell’estremità inferiore avvitiamo gli altri 3 listelli da 45 x 4,8 x 1,3 cm, lasciando tra loro una distanza di 2,5 cm.

Per lo schienale, avvitiamo un listello con misura 49,3 x 3,8 x 1,3 cm alle estremità superiori delle due assi laterali da 100 x 3,4 x 2,1 cm. L’altro listello con misura 49,3 x 3,8 x 1,3 cm andrà fissato alla parte inferiore, ma dal retro.

Se desideri una struttura più solida e resistente, oltre ad avvitare tra loro i pezzi, ti consigliamo di utilizzare anche della colla da legno per fissare i listelli orizzontali con quelli verticali.

3º.- Assemblare la sedia

Procediamo ad assemblare la sedia seguendo questi passaggi:

  1. Introdurre la parte del sedile dentro a quella dello schienale, lasciando 4 cm ad un’estremità e 6 cm in quella opposta.
  2. Forare entrambe le assi laterali ad una distanza di 45 cm dall’estremità inferiore.
  3. Utilizzare un bullone con dado per unire i pezzi.
  4. Avvitare i listelli con misura 35 x 3,4 x 2,1 cm all’estremità superiore dello schienale.

Un’opzione alternativa per alzare lo schienale sarebbe quella di forare le assi laterali dello schienale e unire le estremità inferiori con un tassello in legno.

4º.- Proteggere il legno

Una volta montata la sdraio, applichiamo l’impregnante per proteggerla dai raggi UV.

Questa finitura risulta ideale anche per gli arredi in legno per esterni: essendo a poro aperto permette i movimenti strutturali del legno senza screpolarsi.

In questo caso specifico, abbiamo scelto un impregnante con tonalità teak che mette in evidenza le venature naturali del legno.

5º.- Fissare il cuscino

Concludiamo fissando il cuscino imbottito all’estremità superiore dello schienale e a quello inferiore della seduta, oltre che ai lati.

In questo modo il comfort della nostra pratica sdraio per la spiaggia è garantito.

Una volta completati tutti i passaggi indicati in precedenza, non ti resta che trovare il tuo angolo di spiaggia preferito e posizionare la tua sdraio.

Siamo certi ti aiuterà a godere al massimo del tuo soggiorno in spiaggia e conserverai bellissimi ricordi della tua vacanza.

Se ti è piaciuto questo progetto per realizzare una sdraio pieghevole fai da te, ti potrebbe interessare anche questo tutorial su come realizzare una sedia pieghevole con bancali.

Condividi:

Scrivi un commento