Condividi:

Devi spostare una presa o installare l’antenna TV? Se stai cercando una soluzione esteticamente perfetta, che non lasci cavi e canaline visibili, non perderti questo tutorial passo dopo passo, imparerai come installare l’antenna TV spostando la presa.

Sono molte le occasioni in cui avremmo bisogno di una presa dove purtroppo non c’è, la soluzione più semplice prevede l’utilizzo di una prolunga. Un’altra opzione è quella di collocare una presa di superficie, nascondendo i cavi all’interno di una canalina.

Tuttavia, nessuna di queste opzioni è ottimale, neppure a livello estetico, se vogliamo spostare la presa dell’antenna TV. In questi casi, è conveniente installare una nuova presa a partire da un’altra presa o da una scatola di derivazione, realizzando una traccia nella parete in modo da nascondere la nuova installazione elettrica.

Questo tutorial ti mostrerà i passaggi per poter tu stesso installare l’antenna TV spostando la presa, oltre ad alcuni consigli per svolgere al meglio questa attività.

Attrezzi e materiale

Costo, durata e difficoltà

Se disponi degli strumenti necessari, installare la nuova presa ti costerà solo circa 30 €

Il livello di difficoltà è medio, sono infatti richiesti alcune conoscenze in campo elettrico. Il progetto può essere completato in uno o due giorni, in quanto sarà necessario rispettare i tempi di asciugatura di gesso, stucco e pittura.

Tipo di installazione e preparazione

La nuova presa verrà collocata in un’abitazione con impianto monofase, il più comune nelle nostre case. Questo tipo di impianto è caratterizzato dal trasporto della corrente attraverso una connessione monofase e, generalmente, composta da 3 cavi:

  • Fase. Solitamente di colore marrone, nero o grigio, trasporta la corrente elettrica dalla rete alla presa o interruttore (220 o 230 V).
  • Neutro. Di colore blu, la sua funzione è di creare una differenza di potenziale che permetta l’esistenza di corrente elettrica attraverso il conduttore di fase.
  • Messa a terra. Di colore verde e giallo, non porta corrente elettrica ma serve per proteggere l’installazione e condurre a terra eventuali sovratensioni.

Possiamo ricavare la corrente elettrica per la nostra nuova presa da una scatola di derivazione o da un’altra presa. Per scegliere quale soluzione ti risulta più conveniente, consigliamo realizzare prima un piccolo schema.

Nel nostro caso risulta ottimale ricavare la corrente elettrica a partire dai cavi della linea generale che passano dalla scatola di derivazione, in quanto la traccia a parete risulta minore in questo caso rispetto all’estrazione dalla presa più vicina.

Come installare l’antenna TV spostando la presa passo dopo passo

Inizialmente per posizionare la TV davanti al letto era stato scelto di collocare un pannello in legno che coprisse i cavi fino alle prese più vicine. L’utilizzo di prolunghe però non è la soluzione ottimale, in quanto può provocare dei sovraccarichi.

Per questo motivo è stato in seguito deciso di realizzare questo progetto per installare un paio di nuove prese e spostare la presa dell’antenna TV. Ecco di seguito i dettagli dei passaggi realizzati.

1º.- Verificare l’installazione elettrica

Il primo passo consiste nello smontare il pannello della televisione e proteggere la zona in cui andremo a lavorare con un telo plastico e della carta. Successivamente verifichiamo dove passano i cavi elettrici: si collega un dispositivo elettrico (nel nostro caso abbiamo acceso una lampada) e si seleziona l’opzione per individuare la corrente elettrica di un rilevatore di metalli.

Si posizione il rilevatore vicino alla scatola di derivazione o alla presa e andrà marcata la zona in cui emette un segnale di avviso visivo o sonoro.

2º.- Realizzare la traccia nella parete

Il passaggio successivo consiste nel realizzare una traccia nella parete. Si utilizza scalpello e martello se il muro è in mattoni, altrimenti una sega per cartongesso se è in questo materiale.

Per sapere se stiamo tagliando nella posizione corretta, verrà il momento in cui vedremo la malta cementizia utilizzata per coprire il tubo corrugato in cui passano i cavi. In caso contrario troveremo solo mattoni, come nel resto della parete.

3º.- Inserire il tubo corrugato e la scatola da incasso

Dopo aver rimosso le macerie e la polvere dalla traccia, inseriamo il tubo corrugato e la scatola da incasso.

Bisogna ricordare che la scatola da incasso va inserita in modo tale che le viti che fissano i meccanismi risultino orizzontali.

Una volta fissati il tubo e la scatola, copri la traccia con il gesso. Per preparare il gesso bisogna aggiungere acqua e impastare fino a ottenere una miscela omogenea e senza grumi.

Tieni presente che si tratta di un’operazione da svolgere velocemente, il tempo di presa dell’intonaco è di alcuni minuti.

Se la parete è di cartongesso, l’apertura andrà coperta direttamente con un ritaglio dello stesso materiale.

4º.- Effettuare i collegamenti elettrici

Il prossimo passo sarà fare i collegamenti elettrici e le giunzioni. È fondamentale staccare la corrente elettrica di tutta la casa prima di procedere. Trova la scatola dei fusibili o l’interruttore e disattiva la corrente per lavorare in sicurezza.

Taglia la lunghezza del cavo che andrà dalla nuova scatola all’installazione generale, pela poi la punta del cavo di fase e quello neutro con la spelafili, uniscili poi con del nastro isolante per poterli introdurre nel tubo corrugato. Potresti aver bisogno dell’aiuto di un tirafili se la distanza dal punto in cui si prende la corrente è molta.

Una delle estremità del cavo andrà collegata al meccanismo della presa: fissa il cavo di terra nel foro centrale del meccanismo, quelli di fase e neutro nei lati. Infine, avvita il meccanismo alla scatola da incasso.

L’estremità del cavo che è stato estratto dalla parte superiore andrà allacciato ai cavi dell’installazione generale: taglia il tubo corrugato e i cavi con un cutter o delle forbici e collegali ai morsetti elettrici.

Il modo corretto per realizzare il collegamento è spellare le estremità di entrambi i cavi dello stesso tipo, avvolgerli insieme e inserirli nello stesso foro del morsetto. Infine, stringere la vite per assicurare i cavi.

5º.- Posizionare le placche, stuccare e dipingere la parete

L’ultimo passo riguarda le finiture estetiche della nuova spina. Ecco i passaggi:

  1. Applicare dello stucco sulla zona precedentemente riempita con l’intonaco.
  2. Una volta indurito, levigare la superficie.
  3. Applicare un paio di mani di pittura.
  4. Posizionare le placche delle prese, la copertura della scatola di derivazione e il supporto per la TV.

Spostare la presa dell’antenna TV passo dopo passo

Per spostare la presa dell’antenna TV abbiamo seguito dei passaggi simili a quanto indicato in precedenza:

  1. Svita la presa dell’antenna TV e rimuovi il cavo dal meccanismo.
  2. Realizza una traccia nella parete che colleghi la scatola dell’antenna TV alla scatola di giunzione e inserisci il tubo corrugato.
  3. Ricopri la traccia nella parete e fissa con l’intonaco la scatola da incasso.
  4. Estrai il cavo dell’antenna e introducilo nel tubo corrugato che va fino alla nuova presa TV.
  5. Avvita l’estremità del cavo al meccanismo e poi fissa il meccanismo alla scatola da incasso.
  6. Posiziona la placca della nuova presa per l’antenna TV.

Dopo tutti questi passaggi avremo concluso l’installazione e potremo rimettere la televisione al suo posto.

Ora non resta che godersi un bel film dal letto, senza più l’impiccio delle prolunghe nella camera. Visto il risultato finale, non c’è dubbio che ne sia valsa la pena!

Se ti è piaciuto questo tutorial su come installare l’antenna TV spostando la presa, non perderti questo link in cui ti spieghiamo come sostituire il rubinetto del lavabo.

Condividi:

Scrivi un commento