Sei alla ricerca di una pergola per il tuo terrazzo o giardino, ma non ne hai ancora trovato uno che rientri nel tuo budget? Questo tutorial ti mostrerà passo dopo passo come costruire un pergolato in legno in modo semplice e senza spendere troppo. In più, potrai abbinarlo al resto dei mobili del tuo terrazzo.

In estate è importantissimo poter disporre di una zona d’ombra per proteggerci dal caldo e dal sole. I pergolati o gazebo sono senza dubbio la soluzione migliore, nonostante tutto non è sempre facile trovare il modello idoneo alle misure e stile del nostro spazio.

Vogliamo mostrarti come realizzare tu stesso il pergolato perfetto per il tuo terrazzo, da abbinare al resto del mobiliario da esterni.

Attrezzi e materiali

Per costruire un pergolato come questa del tutorial, avrai bisogno dei seguenti attrezzi e materiali:

Costo, durata e difficoltà

Realizzare tu stesso un pergolato in legno per il tuo terrazzo o giardino ti costerà meno di 150 €, un bel risparmio rispetto al normale prezzo di acquisto.

Questo progetto di fai da te è più semplice di quanto non possa sembrare a prima vista. Nonostante richieda una certa esperienza nell’esecuzione di attività di bricolage, per questo motivo lo abbiamo classificato con un  livello di difficoltà di tipo medio.

Avrai bisogno di un paio di giornate di lavoro per completare la tua pergola:

  • Il primo giorno sarà dedicato alla sua costruzione e alla protezione del legno
  • Il secondo giorno verrà utilizzato per il montaggio, avrete bisogno dell’aiuto di alcune persone

Bisogna inoltre considerare che le condizioni meteo devono essere favorevoli, in caso di maltempo infatti potremmo dover rimandare l’installazione.

Come realizzare un pergolato in legno

Costruire un pergolato in legno può sembrare un progetto complicato, vista la sua grandezza, però la realtà è che seguendo i passaggi spiegati di seguito sarà più facile di quanto immagini.

1º.- Levigare il legno

Il primo passo consisterà nel levigare i pali e le traverse in legno con una levigatrice orbitale. In questo modo otterremo una superficie uniforme eliminando tutte le imperfezioni. Nel carteggiare, consigliamo di seguire sempre il senso delle venature.

La levigatura contribuisce all’apertura dei pori del legno, preparandolo per l’applicazione di prodotti per la protezione dalle intemperie.

2º.- Tagliare le traverse ad angolo

Successivamente tagliamo le estremità delle traverse con il seghetto o con una sega e una cassetta per tagli. Nel nostro caso, abbiamo tagliato i lati a raggiungere nella profondità i 2,20 m di lunghezza. Il resto delle travi manterrà la sua lunghezza originale di 2,40 m.

In più, per dare un tocco rustico al pergolato, abbiamo smussato i bordi, lasciando un margine di 3 cm nell’estremo superiore dell’asse e tagliando il resto con un angolo di 45º.

3º.- Realizza le fessure per gli incastri delle traverse

Il passaggio successivo consiste nel realizzare un paio di fessure in ogni traversa per gli incastri con la struttura del pergolato. I passi da seguire sono:

  1. Segnare la fessura con una matita lasciando un margine di 3 cm nella parte superiore e di 15 cm nel laterale. Per aiutarci, possiamo utilizzare un pezzo di legno dello stesso spessore delle traverse.
  2. Tagliare con il seghetto alternativo seguendo i segni.
  3. Posizionare lo scalpello all’estremità superiore della fessura e colpire con un martello fino a quando non riusciremo a rimuovere il legno in eccesso.

4º.- Proteggere e pitturare il legno

Successivamente, proteggiamo e pitturiamo il legno con l’impregnante. L’impregnante è una resina che penetra nel legno e lo protegge, permettendogli allo stesso tempo di respirare e auto regolare la sua umidità interna. Per questo motivo è particolarmente indicato per mobili da esterni.

Durante l’applicazione è importante ricordare:

  • è necessario dare un minimo di due mani affinché il prodotto penetri nel legno e realizzi la sua funzione protettrice
  • per ottenere una migliore copertura, è necessario applicarlo con il pennello
  • puoi scegliere tra colori e tonalità differenti, per meglio combinarlo con il tuo ambiente, dato che gli impregnanti hanno anche funzione decorativa.

5º.- Collocare i pilastri nelle basi

Una volta che l’impregnante si è asciugato, possiamo procedere e collocare le basi a terra in uno degli estremi dei pali. Queste basi ci serviranno per poter avvitare i pilastri al suolo del terrazzo in modo che siano ben fissati.

Per inserirle nel palo in legno, possiamo aiutarci con un martello con testa in gomma e avvitare poi utilizzando i tirafondi con testa esagonale.

6º.- Montare il pergolato nel terrazzo

L’ultimo passaggio consiste nel montare il pergolato. Viste le dimensioni, avremo bisogno dell’aiuto di alcune persone. I passaggi da seguire sono:

  1. Montare le traverse incastrando le fessure nei laterali del pergolato, lasciando la stessa distanza tra ogni traversa (nel nostro caso, 50 cm).
  2. Forare con il trapano la parte superiore per facilitare il posizionamento dei tirafondi e per evitare che il legno si rovini durante il fissaggio.
  3. Girare il tetto della pergola e avvitare i pali internamente, su ogni angolo.
  4. Rigirare la pergola con l’aiuto di alcune persone (nel nostro caso 4).
  5. Spostare il pergolato nella sua posizione definitiva e fissare la base dei pali al pavimento del terrazzo.

Dopo tutti questi passaggi, sarai riuscito a costruire con le tue mani un pergolato in legno per terrazzo o giardino come quello nell’immagine a continuazione.  

Inoltre, è possibile completarla aggiungendo una vela ombreggiante per ottenere una zona ombreggiata e, addirittura, realizzare i tuoi mobili per esterni a cui abbinarla. Eccoti i tutorial che ti mostreranno come realizzarli e potrai godere del tuo terrazzo o giardino con la famiglia e gli amici:

Sei pronto a costruire il tuo pergolato? Non solo non è necessario essere un esperto di bricolage, ma potrai anche risparmiare denaro realizzando tu stesso i mobili per il tuo terrazzo o giardino.

 

 

Leave a Reply