Categoria

Giardinaggio

Categoria

La giornata è finita, hai già cenato, devi solo lavarti i denti e sdraiarti nel tuo comodo letto. Sogni d’oro! Ma aspetta… non riesci ad addormentarti? Quanto tempo è passato da quando sei andato a letto? Tra quante ore suonerà la sveglia? Se queste domande ti sembrano familiari sicuramente questo è l’articolo giusto per te: ecco le 7 piante che ti aiutano a dormire. Di certo non sono piante magiche, ma grazie al loro aroma e proprietà purificanti ti aiuteranno a dormire meglio. Diversi studi dimostrano che passare del tempo in natura riduce i livelli di stress e ansia (che in molti casi causano insonnia) quindi, se non puoi andare nella natura, falla venire nella tua casa! 1. Aloe vera Sicuramente più di una volta hai beneficiato delle proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti dell’Aloe Vera. Bene, sappi che non serve solo a questo! Esistono degli studi che eleggono questa pianta come…

Se vuoi trovare rimedi naturali per alleviare mal di testa, stress, insonnia, problemi intestinali abbiamo la soluzione che fa per te: il giardinaggio. Se è già utile poiché, come abbiamo detto in altre occasioni, riduce i livelli di stress e ansia, oggi vogliamo mostrarti 10 piante medicinali che puoi avere a casa e che possono essere davvero utili per la tua salute. 1.Basilico Anche se fino ad oggi lo hai utilizzato solo per cucinare, il basilico ha molti benefici. Può aiutare ad alleviare il mal di testa, migliorare la digestione e l’insonnia, controllare la caduta dei capelli, migliorare il dolore alle orecchie … 2. Aloe Vera Come già saprete, l’aloe vera ha molte proprietà medicinali. Non solo è utile contro le ustioni, ma può ridurre l’elasticità della pelle, può ridurre i livelli di zucchero nel sangue nelle persone diabetiche e, tra l’altro, aiuta a curare la costipazione. 3. Melissa La…

Una delle cose più fastidiose dell’estate è l’arrivo delle odiose zanzare. Ma per fortuna, ci sono alcune piante che ci permettono di tenerle lontane dalle nostre case, terrazze e cortili. Queste piante anti zanzare hanno un aroma piacevole per noi ma in grado di infastidire e scacciare gli insetti. Prima di tutto vale la pena ricordare che le larve di zanzara crescono in acque stagnanti, anche se in piccole quantità. Sottovasi, piscine per bambini o la ciotola del tuo animale domestico diventano il luogo ideale in cui le zanzare femmine depongono le loro uova. Pertanto, il nostro primo consiglio è di controllare regolarmente questi contenitori, cercando di svuotarli o cambiare frequentemente l’acqua all’interno. Le larve sono visibili ad occhio nudo sulla superficie, dove nuotano fino a che non si trasformano in pupe e successivamente in zanzare adulte. Piante anti zanzare per giardini e terrazze Tutte le piante elencate di seguito…

Con l’arrivo del caldo e del bel tempo, chi non desidera alcuni giorni di relax? Però, se decidiamo di partire, cosa dobbiamo fare con le nostre piante? Oggi ti diamo alcuni consigli e soluzioni per innaffiare le piante quando sei in vacanze. Il fabbisogno di acqua e luce di ogni pianta Come prima cosa, facciamo il punto di ogni quanto tempo annaffiamo le nostre piante. Questo ci permetterà di scartarne già alcune. Dividiamo quelle che richiedono meno acqua ( se sarai fuori solo un fine settimana, sarà sufficiente un’innaffiatura leggera prima di partire per non dovertene più preoccupare) e da quelle che annaffiamo ogni uno o due giorni ( se partirai per un lungo periodo ti consigliamo di pensare a un sistema di irrigazione a goccia) Assicurati che, in tua assenza, ricevano la stessa luce che ricevono quando sei a casa Questo è un aspetto di cui solitamente ci dimentichiamo:…

L’estate è arrivata e la nostra proposta per questi mesi è di realizzare un piccolo orto urbano. Bello, decorativo, ideale per il divertimento della famiglia e, soprattutto commestibile! Questa è la nostra proposta per decorare il tuo balcone in estate. La domanda più comune tra coloro che ancora non hanno esperienza, è se è necessario molto spazio. Con le piante da orto, succede come con tutto il resto: lo spazio disponibile sul balcone è limitato, non possiamo aspettarci grandi raccolti se possiamo coltivare solo in un paio di fioriere. Alcune verdure, inoltre, richiedono di grandi quantità di substrato per svilupparsi correttamente. Ciò implica contenitori di dimensioni maggiori e un volume aereo che solitamente non teniamo in considerazione. Quando le piante iniziano a crescere, le loro foglie e i rami andranno infatti a occupare spazio, e potrebbero causare l’invasione totale di un balcone dalle dimensioni contenute. Quali verdure coltivare sul balcone…