Categoria

Giardinaggio

Categoria

È innegabile che un prato folto e ben tenuto, un grande tappeto verde, sia preferibile ad uno spelato, con zone danneggiate e poca erba. Oggi vediamo insieme le possibili cause di questi problemi e i rimedi per rigenerare il prato, per averlo sano e splendente. Riparare le zone erbose danneggiate a causa della mancanza di luce Le zone spelate di prato devono essere lavorate con una zappa per smuovere il terreno prima della semina. Una delle cause della mancata crescita dell’erba, e quindi dell’apparizione di zone di prato spelate, è la mancanza di luce. Le varietà di semi più diffuse e utilizzate per il prato hanno bisogno di ricevere luce diretta durante il giorno per poter crescere correttamente. Dopo una prima semina, può capitare che il prato non cresca uniformemente, in special modo sotto alberi, siepi o in zone ombreggiate a causa di gazebi ed edifici. Se il prato cresce…

La Monstera oggi è diventata di moda: la vediamo quotidianamente su Instagram, Pinterest, magliette, stampe, quadri e, ovviamente, in vaso. Le sue foglie ci trasportano nella giungla, vogliamo per questo spiegarti come conoscere e coltivare la Monstera nelle due varietà più comuni: la Monstera deliciosa e la Monstera adansonii. Monstera o pianta del pane La pianta del pane è stata una pianta molto comune nelle terrazze e giardini durante gli anni 80. Nel cortile di mia madre cresceva velocemente: riceveva tanta luce indiretta e l’irrigazione era controllata, in quanto posizionata sotto il tetto che le impediva di bagnarsi se pioveva. Questi sono già due ottimi indizi sulla luce e le esigenze di irrigazione della pianta. Ma vediamo in dettaglio: Le foglie della Monstera deliciosa si aprono completamente, formando delle “costole”. Luce La Monstera adora la luce, ma non i raggi del sole. Risultano quindi ideali in qualsiasi stanza luminosa, o…

Oggi vogliamo mostrarti 7 frutti che sono particolarmente facili da coltivare a partire dai semi direttamente in vaso o nel tuo giardino e con i quali puoi soddisfare 2 dei tuoi propositi di fine anno: mangia sano e inizia a risparmiare. Hai mai pensato di avere il tuo albero da frutto? Praticamente qualsiasi frutto che hai a casa ha la capacità di riprodursi dai suoi semi, quindi perché non iniziare? 1. Ciliegia Il ciliegio è un albero che tollera molto bene il freddo, per questo è l’ideale anche nei mesi invernali. Per averlo a casa devi seguire i seguenti passi:1. Lavare i semi e assicurarsi di rimuovere tutta la polpa.2. Per accelerare la germinazione, strofinare delicatamente i noccioli su una superficie ruvida.3. Metti tutti i noccioli in un contenitore di plastica con una carta umida in frigorifero.4. Quando vedi che iniziano a germinare, piantali in giardino.Tieni presente che questo albero…

La Pilea peperomioides è un esempio di come una pianta possa arrivare a noi attraverso le reti sociali. Questa varietà infatti è diventata famosa ai più solo recentemente, apparendo spesso nei profili di giardinaggio o decorazione. Andiamo ora a scoprire i trucchi e i suggerimenti che ti permetteranno di conoscere e coltivare la Pilea Peperomioides. Origini della Pilea Originaria della Cina, arrivò in Europa tramite un missionario scandinavo, senza dubbio un amante delle piante. Conosciuta come “la pianta delle monete”, è una pianta da interni molto facile da curare e mantenere. Si sviluppa rapidamente durante la primavera e l’estate, la sua crescita si ferma poi durante l’autunno e l’inverno. Posizione La Pilea si adatta perfettamente agli spazi luminosi, senza sole diretto. Non succede nulla se riceve la luce diretta durante le prime ore del giorno, ma è meglio cercare di evitare la luce più forte. La mancanza di luce, invece,…

Quante volte hai sprecato le bucce di mela, cipolle, bustine di tè, gusci d’uovo… ma da adesso è finita, si cambia vita! Di seguito, ti mostreremo come creare una compostiera fai da te e trasformare tutti questi rifiuti in compost organico. Non sai di cosa stiamo parlando? Non preoccuparti, ti spiegheremo punto per punto di cosa si tratta. Cos’è il compost Il compost è il risultato finale del compostaggio: un processo di decomposizione delle materie organiche in cui intervengono microrganismi, funghi, lombrichi e ossigeno. Ciò evita che i residui si decompongano e portino cattivi odori, permettendoci di creare un fertilizzante di ottima qualità noto come compost. Di cosa hai bisogno per realizzare il compost Materia organicaCompostieraTerraFoglie seccheUmidità e ossigeno Cosa puoi mettere nella tua compostiera fai da te Resti di frutta e verdura. (Per le bucce di banana e degli agrumi, si raccomanda limitare le quantità)Caffè e tè. Anche alcuni…