Autore

Tati's Things

Browsing

Chi non vorrebbe possedere un bel giardino in cui trascorrere le calde ore pomeridiane e in cui organizzare pranzi e cene all’aperto? Spesso però questo desiderio si scontra con la realtà della vita in città, in cui siamo costretti a vivere in piccoli appartamenti, con altrettanto piccoli spazi esterni, mini terrazzi e ridotti balconi. Questo spazio ridotto però non richiede per forza di cose di rinunciare ai pranzi all’aperto e a piccole zone di relax sui nostri balconi. In questo articolo infatti vi racconterò come realizzare in modo fai da te, un tavolo apri e chiudi perfetto da posizionare anche in spazi molto ristretti. Andiamo a vedere! Occorrente: pannello di legno della misura adatta (nel mio caso 1 m x 60 cm)un cavalletto in legnolistelli di legnocacciaviteriga e matita da disegnocerniere per antebolla d’ariatrapanoviti e tasselligancettivernice protettiva per legnopennellofioriereterra e fiori o piante Procedimento: Step 1: cavalletto Iniziate il lavoro…

Hai lavato tutto il tuo bucato ma non hai ottenuto il bianco che ti aspettavi? La tua biancheria puzza o nonostante l’uso di litri di ammorbidente, non profuma? Non sai dove stendere e come stendere al meglio? Il bucato è diventato il tuo peggior nemico? Beh, non sei il solo! Ma in questo articolo vorrei condividere con te alcuni semplici metodi e qualche utilissimo trucchetto per rendere il tutto più facile e trasformare il momento del bucato in un momento piacevole e soddisfacente! Consiglio 1: Cesto dei panni Se anche il tuo cesto dei panni è sempre pieno ed ogni fine settimana non sai più dove far stare la roba sporca è il momento di cambiare! In fondo, chi dice che in bagno vada utilizzato per forza un classico cesto dei panni? Spesso sono poco capienti e tutti colori finiscono mescolati tra loro, cosa che ci fa perdere tempo quando…

Sarà capitato anche a voi di avere in casa qualche oggetto che vi è stato regalato, ma che per uno motivo o per l’altro non avete mai utilizzato. Spesso questi oggetti finiscono chiusi in armadi e credenze e ci si dimentica della loro esistenza. Ho sempre pensato invece che ogni oggetto possa trovare un nuovo utilizzo, magari completamente differente da quello per cui è nato. Non è forse meglio trovare una funzione alternativa ad un oggetto piuttosto che non utilizzarlo proprio? Ebbene seguendo questo principio ho voluto trasformare un vassoio in legno, praticamente nuovo, che tenevo da mesi chiuso in un armadio, e realizzare un portaspezie da esporre nella mia cucina migliorando anche l’organizzazione del mio piano di lavoro. Occorrente: vassoio di legnorighellolistelli di legnomatita da disegnoseghettonastro cartacolore acrilicocolla a presa rapidagancetti per quadrivasetti di vetro con tappoetichette Procedimento: Step 1: misure Per prima cosa prendete con attenzione le misure…

Quella di colorare le uova (quelle classiche di gallina) in occasione della Pasqua è senza dubbio una delle tradizioni più amate da grandi e bambini. Chi non ricorda i lunghi pomeriggi passati tra tempere e colori di ogni tipo a cerare fiori, animali e disegni astratti, sul guscio delle uova che i nostri genitori svuotavano con attenzione per permetterci di divertirci un po’. ll risultato che poteva uscirne allora, era in alcuni casi anche poco gradevole (era pur sempre il lavoro di un bambino), ma forse ancora non sapete che con qualche piccolo trucchetto creativo possiamo ottenere delle uova colorate esteticamente bellissime, perfette per creare centrotavola o decori pasquali di ogni genere, anche ora che siamo adulti! In questo articolo in particolare vorrei raccontarvi come colorarle in modo completamente naturale e quindi con la possibilità di decorare anche delle uova sode da mangiare durante il pranzo di Pasqua! Andiamo a…

Chi non ama rientrare in casa e trovarla in ordine e bella profumata, per poi buttarsi sul divano e godersi una mezz’ora di meritato riposo dopo una lunga giornata di lavoro? In commercio troviamo tantissimi profumatori, di ogni tipo e categoria, che possono aiutarci in questo senso, ma purtroppo difficilmente riusciamo a trovarne al supermercato di completamente naturali. Proprio per garantirgli un profumo intenso e duraturo, le case produttrici utilizzano diversi chimici che alla lunga non fanno così bene alla nostra salute. E allora perché non provare a profumare casa in modo naturale? Ci sono infatti moltissimi modi, semplici e veloci per realizzare dei profumatori per la nostra casa buoni e non nocivi e in questo articolo vorrei raccontarvene in particolare tre! Gelatine profumate Occorrente: 200 g di acqua1 cucchiaino di sale fino12 g di gelatina in polvereun vecchio pentolinovasetti di vetrocolorante alimentare in polvereessenze profumateetichette adesive (o carta e…