Autore

Bricoydeco

Browsing

Tutte le case hanno particolari che le rendono uniche: la facciata, il portico, il giardino o angoli che emanano un fascino particolare. Per pianificare e illuminare l’esterno con stile è necessario tener conto dell’effetto che vuoi raggiungere e rendere la luce l’elemento protagonista del tuo terrazzo o giardino, in qualsiasi periodo dell’anno. Oggi vedremo alcune linee guida per illuminare l’esterno e sfruttare al meglio il tuo angolo preferito di casa. Per avere la migliore illuminazione dobbiamo prendere in considerazione: la distribuzione, l’ampiezza degli spazi e gli elementi che lo compongono come la vegetazione, la zona relax, lo stile dell’eventuale piscina, ecc. Il catalogo di ManoMano offre una vasta gamma di possibilità per colpire sempre nel segno con i migliori prodotti di illuminazione. Vai al sito di ManoMano Illuminare l’esterno in stile “chill out” Questo tipo di spazi all’aria aperta sono sempre più numerosi, devono essere accompagnati da un’illuminazione calda per…

Le piante profumate riempiono la casa di felicità. Profumano qualsiasi terrazzo, balcone o giardino con il loro aroma penetrante, sia di giorno che di notte. Vorremmo incoraggiarti a coltivare alcune di queste piante in modo che tu possa goderti il loro profumo, il loro fogliame e i loro bellissimi fiori. Piante profumate con fiori Gelsomino Raccogli i fiori di gelsomino al tramonto, appena prima che si aprano. Oltre a profumare, respingono le zanzare. Il gelsomino è uno degli arbusti da fiore più coltivati. I suoi fiori sbocciano al tramonto, riempiendo qualsiasi patio, terrazzo o balcone del suo dolce profumo. Si adatta senza problemi al clima mediterraneo e la sua coltivazione può presentare delle difficoltà solo nelle aree più fredde. Puoi piantarlo a terra in giardino oppure in vasi e fioriere di grandi dimensioni. Gelsomino notturno Questo arbusto sempreverde fiorisce durante tutta l’estate e, come il gelsomino, i suoi fiori si…

Niente di meglio che passare una giornata in spiaggia e rilassarsi su una comoda sedia: se è anche leggera e pieghevole sarà molto più facile posizionarla in una zona tranquilla. Con questo tutorial imparerai a realizzare la tua sdraio pieghevole fai da te in poche ore. La spiaggia è il luogo ideale per sfuggire il soffocante caldo estivo, con questa sdraio potrai rendere la tua permanenza ancora più piacevole e assicurarti ore di relax ascoltando il rumore delle onde. Il tutorial che trovi di seguito ti mostrerà come realizzare una sdraio pieghevole fai da te grazie alla quale potrai rilassarti e godere al massimo le tue vacanze. Attrezzi e materiali Troncatrice o tagliacornici con segaTrapano/avvitatoreCerniereBulloni con dado con diametro 6 mm e lunghezza 5 cmViti da legno3 assi in legno di pino con misura 200 x 3,4 x 2,1 cm, 2 assi con misura 100 x 4,8 x 1,3 cm…

Sei solito perdere il telecomando della TV o il cellulare mentre sei a letto? Con questo tutorial imparerai a realizzare una tasca da letto, un organizer da appendere al tuo letto per avere tutto in ordine e a portata di mano. Al suo interno potrai riporre i telecomandi di TV e dispositivi multimediali, evitando di perderli tra lenzuola e trapunta. Un organizer a forma di tasca da letto ti renderà la vita più semplice e la camera più ordinata. Realizzare la tua tasca da letto è molto più semplice ed economico di quanto pensi, basta seguire questo tutorial passo dopo passo. Attrezzi e materiali Pistola colla a caldoForbiciTela plastificataVelcro adesivoNastro adesivo decorativo Costo, durata e difficoltà Se possiedi già gli attrezzi necessari, il costo approssimativo dei materiali necessari è di circa 10 €. Questa tasca da letto può essere realizzata in poche ore e ha una difficoltà bassa. Per questo…

Passi molto tempo davanti al pc e ti ritrovi spesso a soffrire di dolori al collo e alle spalle? Se è così, hai probabilmente bisogno di un supporto per pc portatile, in modo da migliorare la tua postura. Con questo tutorial imparerai a realizzare il tuo supporto per pc in poche ore. Un supporto per pc portatile è un accessorio pratico, migliorerà la tua postura e l’ergonomia della tua postazione di lavoro. Si consiglia di inclinare lo schermo con un angolo di 10-20 gradi. La parte superiore dello schermo deve trovarsi leggermente sotto alla linea degli occhi, sollevando quindi il laptop vedrai diminuire i fastidi a collo e spalle. Inoltre, una corretta ventilazione del computer ne eviterà il surriscaldamento e migliorerà il suo rendimento. Per questo, la base del pc non deve essere totalmente a contatto con la scrivania. Attrezzi e materiali Pannello in legno di pino con misura 60…