Autore

ManoMano

Browsing

I pensili della cucina sono pezzi fondamentali per riporre alimenti e oggetti di uso quotidiano. É davvero difficile riuscire a pensare una cucina senza questi elementi, perché il caos è dietro l’angolo. Ma anche quando ci sono i pensili è facile arrendersi alla disorganizzazione, soprattutto se non si hanno i giusti pezzi. Ed ecco che arriva in soccorso questo post con un elenco di pezzi must have per organizzare i pensili della cucina . Dei salvavita che ottimizzeranno i centimetri permettendoti di avere tutto a vista. Organizzare i pensili della cucina attraverso una stratificazione intelligente Il problema nell’utilizzare i pensili in tutta la loro altezza senza dover prendere la scala per ricordarsi cosa c’è in alto, è dato dal fatto che non ci sono mensole nel mezzo. Quindi i pensili sono mobili con un vuoto unico all’interno, dove si affastellano oggetti di ogni tipo. Di solito quelli che si usano…

Il decoro del giardino in Giappone zen è un arte importante quanto quella del tè o della calligrafia. Il giardino giapponese è un’oasi di relax caratterizzata da specchi d’acqua e rocce muschiate, oltre a diversi elementi decorativi: ishi-dōrō (lanterne in pietra lavica), pagode, ponti, statuine e fontanelle basculanti chiamate shishi-odoshi. Queste fontanelle sono facilmente riconoscibili: il loro suono secco, in origine destinato a spaventare i cervi, rompe il silenzio del giardino. Ecco un tutorial per realizzare passo dopo passo la tua fontana in bambù. Non ti garantiamo che il gatto del vicino si spaventerà come i cervidi nipponici, ma sicuramente sarà un elemento decorativo ideale per conferire un tocco zen al giardino. Ikuze! (“Andiamo!” in giapponese) Come funziona questa fontanella basculante in bambù? La shishi-odoshi è costituita da un tubo di bambù che si riempie d’acqua e oscilla fino al punto di equilibrio. Questo tubo è poggiato su una roccia…

Ci avevano già provato negli anni Sessanta e Settanta, l’ARTE CINETICA e la OPTICAL ART a giocare con le illusione ottiche. Trasformavano in tridimensionale la bidimensionalità dei quadri, attraverso il movimento generato da colori e forme. Grazie all’apporto di tecnologie sempre nuove, a distanza di più di mezzo secolo, ci siamo ormai abituati ad una nuova percezione del reale, non solo nella cultura figurativa ma anche nella vita di tutti i giorni. Il virtuale è spesso più reale della realtà stessa e parole come 3D sono entrate a far parte del nostro lessico comune. Anche il design d’interni non poteva non rimanere affascinato dalla percezione della tridimensionalità, anche laddove questa non sia realmente possibile, ricercandola ed inducendola attraverso l’illusione. Oggi parleremo di carta da parati tridimensionale. Ne hai mai sentito parlare? Scopriamola insieme! Che cos’è la carta da parati 3D Si tratta di una particolare tipologia di carta da parati…

Inutilizzato dagli anni Settanta, il macramè è tornato in voga di recente declinato su tappezzeria o supporti sospesi per piante, per poi diffondersi pian piano su tutti gli oggetti d’arredamento: poltrone, scaffali, lampade e tende. Alcuni progetti sono semplici da realizzare autonomamente, come per esempio questo scaffale in macramè dall’effetto assicurato. Se il macramè vi dà filo da torcere, segui con cura i nostri consigli sulla scelta del filo perfetto. Materiale per realizzare lo scaffale in macramè Questo tutorial per realizzare uno scaffale in macramè è economico poiché non avete bisogno di attrezzi specifici, a meno che non desideriate tagliare voi stessi le assi. Ti occorrono: 32,5 m di corda (noi abbiamo usato quella in puro cotone da 4 mm)3 assi di legno da 66 cm di lunghezza e 15 cm di larghezza (spessore 2,5 cm); oppure scegli liberamente la misura dello scaffale a seconda della stanza.un paio di forbici2…

Pensi sia impossibile arredare il bagno completamente online? Non è facile ti do ragione, ma non è neanche così difficile. Ci sono molti punti a cui prestare attenzione prima di acquistare alla cieca, ed è proprio quello di cui parleremo oggi. Da cosa partire e le regole di cui tenere conto per non arrivare alla fine senza soldi e pentiti. Arredare un bagno online, la prima regola: cosa fare prima Prima di cominciare a guardare ogni tipo di sito e catalogo online, devi capire tecnicamente che bagno hai in casa. Cosa guardi a fare gli arredi se non sai quanto spazio hai? Quindi armati di macchina fotografica, matita e carta e comincia. Parti da un angolo che vuoi e procedi verso il prossimo, prendendo la lunghezza di tutte le pareti e procedendo in senso orario. Tieni conto della posizione e dell’altezza degli interruttori (nonché della loro dimensione), degli stipiti delle…