Ti manca spazio per riporre i tuoi vestiti? Se è così o se semplicemente hai bisogno di un nuovo appendiabiti o indossatore, non perderti questo tutorial con tutti i passaggi per realizzare il tuo attaccapanni con tubi in PVC. Riuscirai ad ottenere spazio extra senza che il portafoglio ne risenta troppo.

Gli attaccapanni e gli stand appendiabiti sono molto pratici in quanto si possono spostare con facilità e si adattano a tutti gli spazi. In più, sono una buona soluzione sia nelle camere da letto piccole che nelle stanze degli ospiti. Questo tutorial ti mostrerà come realizzare il tuo attaccapanni su misura utilizzando tubi in PVC e pannelli di compensato.

Attrezzi e materiali

Per completare questo progetto fai da te avrai bisogno dei seguenti attrezzi e materiali:

Costo, durata e difficoltà

Il costo approssimativo dei materiale è inferiore a 60 €.

Questo progetto di fai da te ha un livello di difficoltà medio, adatto a persone che hanno già avuto esperienze con di bricolage. Dipendendo dal tempo necessario per asciugare la pittura, il tempo di realizzazione previsto è all’incirca di una giornata.

Attaccapanni con tubi in PVC passo dopo passo

I tubi in PVC sono abbastanza economici e risultano sufficientemente rigidi e resistenti per poter creare la struttura di questo appendiabiti fai da te.

Uno dei vantaggi principali di questo attaccapanni fai da te è che si può comporre e smontare a seconda delle necessità. Per questo motivo è ideale per la stanza degli ospiti. In più, si adatta perfettamente in ambienti di stile industriale o in appartamenti e loft.  

Per poter realizzare il tuo, basterà seguire questi passaggi:

1º.- Tagliare i tubi di PVC

Come prima cosa, aiutandoti con la cassetta per tagli angolati e la sega, taglia i tubi in PVC con diametro di 25 mm in modo da ottenere 4 pezzi per ciascuna di queste misure:  

  • 100 cm di lunghezza
  • 70 cm di lunghezza
  • 60 cm di lunghezza
  • 28 cm di lunghezza
  • 20 cm di lunghezza

2º.- Forare i pannelli di compensato

Successivamente foriamo i pannelli di compensato utilizzando il trapano con la punta mecchia. Ecco i passaggi:

  1. Fissiamo i tre pannelli al banco di lavoro con l’aiuto dei morsetti.
  2. Misuriamo con il metro una distanza di 3,5 cm dal bordo laterale e da quello superiore. Ripetiamo la misurazione su i 3 angoli rimanenti.
  3. Con la punta mecchia foriamo i tre pannelli.
  4. Infine, levighiamo sia la parte superiore che inferiore, oltre che l’interno dei fori.

3º.- Pitturare i pannelli di compensato

Il passaggio successivo consiste nel pitturare i pannelli di compensato per dargli un tocco personale e decorativo combinando due colori differenti (nero e dorato). Per farlo, utilizziamo il nastro adesivo in carta di riso. Grazie alle sue proprietà, questo tipo di adesivo è il più indicato e utilizzato quando si pittura, in quanto evita che filtri il colore.  

Iniziamo delimitando la zona da pitturare con il primo colore. Una volta asciugato, posizioneremo il nastro per delimitare la zona da pitturare con il secondo colore. In questo modo eviteremo le sbavature di colore e le aree di diverso colore rimarranno perfettamente delimitate.

4º.- Montare l’attaccapanni

Una volta asciugata la pittura dei pannelli, potremo procedere e montare l’attaccapanni. Ecco i passaggi da seguire:

  1. Unire uno dei tubi di 28 cm con due raccordi a gomito, ripetere l’operazione con un altro dei tubi da 28 cm. Saranno questi i laterali della base dell’attaccapanni.
  2. Posizionare sopra uno dei dei pannelli e incastrare in ognuno dei fori i quattro tubi in PVC con lunghezza 60 cm.
  3. Unire i tubi trasversalmente con i raccordi a T e due dei tubi di 70 cm di  lunghezza.
  4. Posizionare sopra un altro pannello di compensato e incastrare in ognuno dei fori i quattro tubi con lunghezza di 100 cm.
  5. Nuovamente, unire i tubi trasversalmente con i raccordi a T e i rimanenti due tubi da 70 cm.
  6. Posizionare l’ultimo pannello, questa volta però con la decorazione sul lato inferiore. Incastrare poi i quattro tubi in PV da 20 cm.
  7. Infine, unire i tubi da 20 cm a quelli di 28 cm, utilizzando un raccordo a gomito su ogni lato.

5º.- Montare una rete posteriore

L’ultimo passaggio consiste nel montare una rete nella parte posteriore. Questa rete ci servirà per ampliare le possibilità per riporre oggetti, potremo usarla infatti per appendere oggetti, accessori o addirittura fotografie.

Per farlo, utilizziamo una rete in materiale plastico che potremo tagliare su misura con delle forbici. Per fissarla ai pannelli, utilizziamo la graffatrice.

Dopo aver seguito tutti i passaggi, ci restano solo da mettere i vestiti per sfruttare al massimo lo spazio di questo attaccapanni con tubi in PVC.

Come ti sembra questo progetto di fai da te? Lo spazio non sarà più un problema, non resta che mettersi all’opera!

Leave a Reply