Condividi:

In ogni casa non dovrebbe mai mancare un angolo dedicato al verde. Arredare con le piante da interno da quel tocco di unicità alla propria abitazione.

In effetti le piante rappresentano quei complementi d’arredo utilissimi in grado di arricchire gli spazi senza spendere cifre esorbitanti. Conferiscono luminosità all’ambiente, possono essere usate al posto dei quadri e dei soprammobili vari e, cosa importantissima, sono in grado di purificare l’aria donando alla nostra abitazione una sensazione di benessere.

Tuttavia prima di cominciare ad arredare con le piante da interno, dobbiamo conoscere quale pianta è più adatta al proprio appartamento. Ma anche pensare alle dimensioni più idonee all’ambiente che si ha a disposizione: va da sé che in superfici veramente contenute non andremo ad inserire un baobab!

Arredare con le piante da interno: la posizione corretta

La posizione che si sceglie per la piante, oltre che una serie di standard estetici, deve tener conto anche e direi soprattutto, di fattori funzionali.

Non bisogna dimenticare, infatti, che anche i vegetali sono esseri viventi che necessitano di luce, aria e cura.

In una stanza poco luminosa si può optare per arbusti della famiglia delle agavaceae. Il genere Sansevieria, ad esempio, ben si adatta alla vita in appartamento, e se anche tu come me fai parte di quella percentuale di persone che si dimentica di annaffiare le proprie piante, ti farà piacere sapere che non ha bisogno di un’irrigazione frequente.

Gettonatissime in bagno e nel living, le piante da interno ci stupiranno anche in cucina. Si potrebbe creare un angolo dedicato alle erbe aromatiche (rosmarino, salvia, menta, maggiorana, timo)  piantate in vasetti tutti uguali e monocromatici, in pendant con l’ambiente. Oltre ad impreziosire un ripiano, torneranno molto utili quando ti cimenterai ai fornelli.

Per la cucina sono molto appropriate anche l’azalea, la begonia ed il ficus beniamino, tutte piante che hanno delle capacità specifiche in grado di contrastare eventuali gas nocivi presenti nell’ambiente.

Altra idea originale per arredare una camera con delle piante è quello di allestire una vera e propria parete tutta green. Si può pensare di collocare degli scaffali, magari in legno per un effetto molto naturale, sistemati in modo decrescente partendo dall’alto verso il basso e poi posizionarci delle piante di specie diverse ma con caratteristiche simili.

Oppure ancora, pensare di appendere direttamente i vasi a parete per un effetto più ricercato e sorprendente.

Si può creare un angolo verde verticale o optare per i cosiddetti quadri vegetali: ne esistono in commercio di ogni forma, dimensione e per tutte le tasche e si può anche pensare di prepararne uno handmade.
Per giocare con le piante in un modo artistico e tutt’altro che scontato!

Se le piante da interno sono la tua passione potrebbe interessarti anche:
Come abbinare piante da interno in un vaso
Gli errori più comuni nella cura delle piante da interno
7 piante da interno che ti aiutano a dormire
Come creare un vaso sospeso per piante aeree
Quali piante coltivare con poca luce

Cristina Zinnarello – Associazione Nazionale Home Personal Shopper

Condividi:
ManoMano
Autore

Rispondi