Il blog del fai da te di ManoMano.it

Come realizzare un portaoggetti da parete passo dopo passo

portaoggetti da parete

Non sai dove appendere le chiavi o la borsetta quando rientri a casa? L’ingresso del tuo appartamento è così piccolo che c’è a malapena spazio per un appendiabiti?
Questo funzionale
portaoggetti da parete risolverà entrambi i problemi aiutandoti inoltre a decorare l’ambiente.

Non perdere questo tutorial per scoprire come realizzare questo portaoggetti da parete fai da te.

Molte volte, le dimensioni ridotte dell’ingresso delle nostre case ci impedisce di avere un armadio o un mobiletto in cui appendere borsa, giacche e poter lasciare le chiavi.
Ecco la soluzione al problema: un portaoggetti da parete semplicissimo da realizzare.

Attrezzi e materiali

portaoggetti da parete

Per realizzare questo portaoggetti da parete fai da te avrai bisogno dei seguenti attrezzi:

Inoltre, saranno necessari questi materiali:

Le misure che indichiamo sono orientative, dato che dipenderanno dallo spazio che hai a disposizione e dalla grandezza dell’organizer che vorrai realizzare.

Costi, durata e difficoltà

Il costo approssimativo dei materiali necessari per realizzare questo progetto è inferiore a 50 €.

Si tratta di un progetto di fai da te abbastanza semplice, ideale quindi anche per i principianti. Potrà essere completato in meno di un giorno, sempre che non si tratti di un pannello di grandi dimensioni o di tanti piccoli pannelli. Dipenderà inoltre dal trattamento che vorrete dare al legno.

Nel caso dell’impregnante, il tempo di asciugatura per l’applicazione di una seconda passata è molto rapido (tra i 30-60 minuti). Altri tipi di finiture possono invece richiedere più tempo e aumentare così il tempo necessario per l’esecuzione del progetto.

portaoggetti da parete

Portaoggetti da parete passo dopo passo

Questo progetto di fai da te si basa sui pannelli perforati che si utilizzano anche per sistemare e organizzare gli attrezzi.
Nei fori di questi pannelli andremo ad inserire pioli o gancetti, di cui potremo cambiare la disposizione secondo le nostre necessità.

Così facendo, creeremo uno spazio funzionale e meglio organizzato di un semplice appendiabiti da parete.

Se vuoi sfruttare fino all’ultimo angolo lo spazio della tua casa non perderti questi passi.

1 – Misurare e segnare i fori

Prima di tutto, bisogna misurare e segnare i fori che si intende fare sul pannello di legno. Per farlo si può utilizzare una guida come un righello o una tavola di legno per fare in modo che siano tutti alla stessa distanza.

La distanza tra i fori dipenderà dalle dimensioni del pannello e dal diametro del foro.
Nel nostro caso, i fori hanno un diametro di 19mm e il pannello misura 60 cm di larghezza, per cui abbiamo segnato un punto ogni 8,5 cm.
Il nostro consiglio è che
la distanza minima tra un foro e il successivo sia almeno 3 volte la sua dimensione. Ad esempio:

  • Diametro foro = 2 mm
  • Distanza tra fori = 6 mm
  • Distanza tra punti = 6 mm + 2 mm = 8 mm

portaoggetti da parete

2 – Forare il pannello

Il passo successivo consiste nel forare il pannello portaoggetti.
Per farlo sarà necessario utilizzare una punta mecchia per legno. Al momento della scelta della punta per il trapano, bisogna tenere presente che il foro può perdere materiale, quindi bisogna scegliere una punta sempre di dimensioni leggermente inferiori a quelle del piolo che andremo ad inserire.
Ad esempio, in questo caso la punta è di 18 mm mentre il piolo ha un diametro di 19 mm.

Inoltre, è consigliabile fissare il pannello con dei morsetti e mantenere il trapano, dato che le vibrazioni possono influire sulla precisione e la forma dei fori.

portaoggetti da parete

3 – Levigare il pannello

Una volta eseguiti tutti i fori, dovremo levigare con la levigatrice entrambi i lati del pannello.
È probabile che il lato posteriore del pannello si sia scheggiato al momento della trapanatura, è necessario quindi ripianarlo nonostante non sia visibile.

Utilizzando inoltre l’accessorio per levigare del multifunzione rotante, potrete lisciare internamente i fori del pannello.

portaoggetti da parete

4 – Proteggere il legno

Il passo successivo consiste nell’applicare un paio di mani di impregnante incolore per proteggere il legno. In questo modo otterremo una finitura molto naturale e impercettibile, lasciando i pori aperti.

portaoggetti da parete

5 – Tagliare l’asta e le tavolette

Mentre lasciamo asciugare l’impregnante, possiamo intanto tagliare con la sega i pioli e le tavolette che utilizzeremo come mensole. La dimensione deve essere sufficiente per permettere di appendere i nostri oggetti una volta inseriti nei fori.
Nel nostro caso abbiamo tagliato l’asta in pioli di 8 cm.

portaoggetti da parete

6 – Fissare il pannello alla parete

Per concludere, dovremo fissare il pannello alla parete. Per farlo, avvitiamo un’asse alla parte superiore del pannello e un’altra nella parte inferiore. In seguito, fissiamo alla parete.

Una soluzione alternativa è invece il fissare direttamente il pannello alla parete o appenderlo.
Tuttavia, bisogna tener conto che i pannelli di legno di grandi dimensioni possono presentare delle curvature e quindi non risultare completamente a filo.

portaoggetti da parete

Dopo aver seguito tutti i passi, ti rimane solo da collocare le mensole e appendere i tuoi oggetti in questo pratico portaoggetti da parete.
Come puoi vedere, oltre che pratico e funzionale, è anche molto decorativo.

portaoggetti da parete

A partire da adesso non avrai più scuse per tenere in ordine chiavi e borsette. Lo spazio o il budget non sono più un problema, avrai solo bisogno di una parete e di un pannello per avere il tuo portaoggetti da parete. Sei pronto per realizzarlo?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: